Incredibile addio di Francesco Totti alla Roma.

Gli americani hanno sempre voluto mettere da parte i romani e ci sono riusciti“. Francesco Totti non ha usato mezze parole nel suo addio alla Roma, ufficializzato durante la conferenza stampa organizzata dall’ex capitano e ormai ex dirigente del club capitolino.

“Ho mandato una mail al Ceo della Roma dove scrivo un po’ di frasi per me inimmaginabili. Ho dato le mie dimissioni con la As Roma. Speravo che questo giorno non ci fosse, invece è arrivato, per me è molto brutto e pesante. Però viste le condizioni penso sia stato doveroso e giusto prendere questa decisione perché non ho avuto mai la possibilità operativa di lavorare sull’area tecnica con la Roma”.

“I presidenti passano, le bandiere no. Non è stata colpa mia”.

“Anche da fuori continuerò sempre a tifare Roma, è un arrivederci, non un addio. E’ impossibile vedere Totti fuori dalla Roma e da romanista non penso che possa succedere. In questo momento prenderò altre strade, e nel momento in cui un’altra proprietà punterà su di me sarò sempre pronto”.

“Il mio rapporto con Franco Baldini non c’è mai stato e mai ci sarà. Da quando sono arrivati, gli americani hanno sempre voluto mettere da parte i romani e ci sono riusciti. Sono stato un peso, un personaggio troppo ingombrante”.

Le reazioni alle parole di Totti.

Rosella Sensi, ex presidente del club giallorosso, negli studi del Tg2: “L’addio di Totti? Francesco ha messo davanti a tutto, anche oggi, la Roma. Lo vedo sofferente e capisco il suo dolore. Anche per me l’addio alla società giallorossa è stato un po’ come morire”. In precedenza la Sensi aveva detto: “E’ fondamentale che un presidente sia presente. Ed è fondamentale per tutto: per gestire non solo i giocatori ma anche i dirigenti”.

Marcello Lippi, ex ct della nazionale italiana campione del mondo 2006 e attuale ct della Cina, ha commentato all’Adnkronos l’addio di Francesco Totti alla Roma dopo trent’anni annunciato oggi: “Totti ha detto tutto quello che doveva dire oggi in conferenza, non c’è niente da commentare”.

Damiano Tommasi, attuale presidente dell’Associazione italiana calciatori ed ex compagno giallorosso di Francesco Totti: “Mi auguro, spero, anzi credo che tutti sperino, che il suo sia un arrivederci”.

La nota ufficiale della società AS Roma: “La percezione dei fatti e delle scelte adottate dal club da parte di Francesco Totti, è fantasiosa e lontana dalla realtà […] La proprietà non ha alcuna intenzione di mettere la società in vendita adesso o in futuro”. Il club ha espresso anche “estrema amarezza” per la decisione di Totti di lasciare e sottolinea di “non avere avuto risposta” alla proposta fattagli di assumere il ruolo di direttore tecnico.