imminente collisione di 2 buchi neri supermassicci senza precedenti

Insolite fluttuazioni di luce osservate al centro della galassia SDSS J1430+2303, situata a circa 1 miliardo di anni luce dal nostro pianeta, suggeriscono che due buchi neri supermassicci potrebbero entrare in collisione nei prossimi tre anni, secondo un recente studio condotto da ricercatori dell’Accademia cinese delle scienze, i cui risultati sono stati accettati dalla rivista Astronomy and Physics, e saranno pubblicati nel numero di settembre.

Durante lo studio, gli accademici hanno utilizzato tecniche di misurazione spettroscopica a raggi X per analizzare per la prima volta i processi ad alta energia durante l’ultima fase di ispirazione – il tempo prima della fusione – di un candidato binario supermassiccio di un buco nero. Il corpo celeste vanta una massa combinata ‘senza precedenti’ di 200 milioni di soli.

Come spiegano gli scienziati, i getti radio delle galassie sono strettamente correlati all’attività e al movimento dei buchi neri e forniscono prove cinematiche dell’interazione tra i corpi celesti, quindi sono un indicatore del processo di fusione.

Un evento astronomico unico

galaxia SDSS J1430 2303 en el centro de la imagen sao ras

I risultati della spettroscopia suggeriscono che negli ultimi tre anni il periodo della curva di spostamento della luce di J1430+2303 è gradualmente diminuito da un anno a tre mesi, mentre anche l’ampiezza dello spostamento della luce è diminuita, osservazioni che concordano con i modelli proposti.

Se le sue misurazioni sono corrette, gli elementi del sistema binario sono troppo vicini tra loro per consentire a ciascuno di essi di contenere una singola regione di linee larghe, quindi la collisione ‘imminente’ e la fusione dei buchi neri dovrebbero verificarsi entro e non oltre il 2025.

I ricercatori assicurano che sarà la prima volta che viene osservato un fenomeno di questa natura, motivo per cui fornirà informazioni preziose per comprendere meglio l’evoluzione dei buchi neri e far avanzare lo sviluppo della teoria delle onde gravitazionali.