Guida all’acquisto di un nuovo smartphone: quali sono i fattori da considerare?

Il mercato degli smartphone, al momento, appare essere uno dei più prolifici in assoluto: basta navigare in qualsiasi e-commerce su Internet, per verificare la presenza di tantissimi modelli appartenenti ai brand più disparati. Questo ci pone di fronte ad un ostacolo: se da un lato la scelta appare così ampia, dall’altro questa non è mai semplice, proprio per via dell’abbondanza – forse eccessiva – di potenziali dispositivi da acquistare. Per fortuna è possibile ricorrere a diverse strategie per fare una cernita, e per comprare quel device perfetto per le nostre esigenze: è una questione di equilibrio e di studio delle proprie necessità, per evitare di comprare un telefonino troppo costoso o troppo poco performante per l’uso che ne faremo. Ecco perché oggi vi forniremo una lista dei fattori da considerare per l’acquisto di un nuovo smartphone.

Dove comprare lo smartphone?

In primo luogo bisogna individuare il canale più conveniente per comprare lo smartphone: i punti vendita fisici e le grandi catene di elettronica potrebbero apparire la scelta migliore, ma non sempre lo sono. Il motivo è legato ai prezzi, ovviamente più alti rispetto al web, anche a parità di potenziali offerte e sconti. L’appoggio dei negozi, però, appare comunque indispensabile: conviene sempre recarsi in uno di questi punti vendita per visionare le opzioni e per provare nel concreto diversi dispositivi, magari facendosi anche spiegare dal commesso i rispettivi punti di forza.

Poi, però, è il caso di comprarlo sfruttando il canale Internet: magari rivolgendosi anche al proprio operatore telefonico, visto che provider come Vodafone effettuano la vendita di smartphone online con la possibilità di acquistarli anche a rate. Questo è utile per la garanzia di acquistare da un sito web fidato, ma anche per poter suddividere la spesa.

Altri consigli per la scelta dello smartphone

Per individuare il modello giusto, perfetto per le nostre aspettative, esistono una serie di elementi che vanno considerati, a partire dalla scelta del sistema operativo. Ogni OS ha i suoi vantaggi ed i suoi svantaggi, ma il consiglio è di rimanere sulla scia, optando per un telefono con un sistema operativo già utilizzato: questo evita confusione, e la possibilità di non trovarsi a proprio agio con un OS differente. Di contro, c’è anche da aggiungere che un sistema operativo come Android conviene soprattutto per la grande disponibilità di app sul Google Play Store: bisogna però stare attenti alle versioni di questo OS, dato che i dispositivi non recenti non possono andare oltre KitKat e Lollipop, versioni molto antiquate. Anche la fotocamera è un elemento che va scelto con cura, visto che pesa parecchio in termini di acquisto, e soprattutto in termini di costi: oggi quasi tutti gli smartphone forniscono ottime fotocamere, ma se non la utilizzerete per questioni professionali, meglio evitare costosi extra come la doppia lente. Importantissimi ai fini della scelta sono il processore e la memoria interna: meglio optare per processori di marca Qualcomm o Mediatek, molto performanti e affidabili. Se la memoria interna è scarsa, invece, sinceratevi che vi sia permesso di espanderla tramite una scheda SD esterna: 32 GB generalmente bastano.