Giove e Saturno sono attualmente molto vicini l’uno all’altro se visti dalla Terra, e subito dopo il tramonto nella notte del 21 dicembre, la data del solstizio d’inverno, praticamente “si scontreranno” per diventare un punto di luce super brillante per gli osservatori del nostro pianeta.

I due pianeti più grandi del Sistema Solare, che sono stati presenti nel cielo notturno per mesi, ora sembreranno essere più vicini l’uno all’altro di quanto non lo fossero dal Medioevo. Se le condizioni meteorologiche lo consentono, l’evento può essere osservato di notte da qualsiasi parte del pianeta, anche se la visibilità sarà maggiore vicino all’equatore.

Gli allineamenti tra questi due pianeti sono piuttosto rari, si verificano una volta ogni 20 anni circa, ma questa congiunzione planetaria è eccezionalmente rara a causa di quanto vicini saranno i pianeti.

Dovresti tornare a poco prima dell’alba del 4 marzo 1226 per vedere un allineamento più ravvicinato tra questi oggetti visibili nel cielo notturno.

Nella notte di massima approssimazione, il 21 dicembre, sembreranno un doppio pianeta, separato solo da un quinto del diametro della luna piena. La prossima volta i due pianeti saranno così vicini sarà il 15 marzo 2080 e poi qualche tempo oltre l’anno 2400.

Dagli Stati Uniti il ​​momento migliore per l’osservazione sarà il crepuscolo. Più a nord è uno spettatore, meno tempo avrà per intravedere la congiunzione prima che i pianeti affondino sotto l’orizzonte.