Ecco che fine farà l'auto Tesla Roadster inviata nello Spazio da Elon Musk

Il triste destino finale della Tesla Roadster, l’auto elettrica rossa fiammante, spedita in orbita da Elon Musk. Purtroppo per gli appassionati ed i curiosi di questo originale invio nello spazio, l’auto elettrica alla cui guida vi è il manichino Starman, si sta dirigendo in una zona di micro-meteoriti, dove soffrirà anche l’effetto delle radiazioni stellari.

L’auto elettrica Tesla Roadster lanciata martedì nello spazio esterno a bordo del razzo Falcon Heavy di Elon Musk sarà distrutta a seguito dell’impatto delle micrometeoriti e delle radiazioni spaziali.

Il veicolo sta viaggiando ad una velocità di 40 mila chilometri all’ora nella fascia di asteroidi situata tra Marte e Giove. Considerando il tempo durante il quale l’oggetto sarà esposto ai potenziali impatti di questi corpi celesti, la probabilità di un incontro fatale tra l’automobile e una meteora è estremamente grande.

Inoltre, vari elementi della vettura, come i componenti in plastica e pelle, la vernice esterna e le sue gomme, saranno particolarmente sensibili all’effetto delle radiazioni. Saranno soggetti a degradazione a causa dei diversi tipi di radiazioni presenti nello spazio esterno.

Gli scienziati hanno spiegato che anche la struttura in fibra di carbonio avrà un destino simile, poiché l’energia della radiazione stellare romperà lentamente i legami molecolari tra carbonio e idrogeno, riducendola a perdere gli atomi.

Tra i componenti della Tesla Roadster con le migliori possibilità di sopravvivere più a lungo, sono i componenti inorganici dell’autovettura elettrica, come il telaio in alluminio, le batterie al litio e i pannelli di vetro che sopravvivono agli impatti dei meteoriti.