lula da silva eletto presidente brasile

Luiz Inácio Lula da Silva ha vinto questa domenica le storiche elezioni in Brasile, con il 50,9% dei voti, contro il 49,1% ottenuto da Jair Bolsonaro.

A 77 anni, quello di sinistra sarà il presidente più anziano ad entrare in carica e il primo brasiliano ad entrare per la terza volta nel Palazzo Planalto, dopo aver guidato il Paese tra il 2003 e il 2010.

Sebbene la vittoria di Lula consolidi la svolta a sinistra in America Latina, il margine stretto, il più stretto dalla ridemocratizzazione del Paese, riflette un Paese completamente diviso.

Come previsto, Bolsonaro iniziò a guidare il conteggio, ma fu superato da Lula con il 67,76% del conteggio, poiché iniziarono ad entrare i voti degli stati poveri del nord e del nord-est. In questa occasione l’astensione è stata del 20,55%.

In tutto il Brasile al termine dello spoglio caroselli di auto e moto, grida dalle finestre degli appartamenti, suoni di clacson e bandiere al vento nelle strade delle principali città. Silenzio e delusione dei fan di Jair Bolsonaro.