Un nuovo studio ha dimostrato che i dentifrici allo zinco o al fluoruro stannoso possono neutralizzare efficacemente SARS-CoV-2. Lo stesso effetto si avrebbe dalle formule di collutorio con cloruro di cetilpiridinio (CPC). Lo affermano i ricercatori su un nuovo articolo pubblicato sulla rivista Dental Tribune.

Negli studi che hanno esaminato il dentifricio, è stato riscontrato che lo zinco o il fluoruro stannoso neutralizzano il 99,9% del virus dopo due minuti di contatto. I collutori CPC erano efficaci dopo 30 secondi. I risultati suggeriscono che alcuni dentifrici e collutori possono aiutare a rallentare la diffusione di SARS-CoV-2 riducendo temporaneamente la carica virale in bocca.

Queste conclusioni fanno parte di un’indagine della società Colgate-Palmolive in collaborazione con il Regional Biocontainment Laboratory della Rutgers New Jersey School of Medicine (NJMS).

“Siamo nelle prime fasi delle nostre indagini cliniche, ma il nostro laboratorio preliminare e i risultati clinici sono molto promettenti”, ha affermato la dottoressa Maria Ryan, direttore dentale di Colgate-Palmolive.

Gli scienziati ritengono che, a causa delle quantità comparabili di virus sia nella saliva, che nel naso e nella gola, “ridurre il virus in bocca potrebbe aiutare a prevenire la trasmissione durante il periodo in cui i prodotti per l’igiene orale sono in uso attivo “, ha affermato il professor David Alland, coautore dello studio e direttore del Center for Covid-19 Response and Pandemic Preparedness presso NJMS.

“Crediamo che l’igiene orale abbia un ruolo da svolgere nella lotta contro la pandemia globale, insieme ad altre misure preventive”, ha concluso il dottor Ryan.