L'attacco silenzioso all'Amazzonia: denunciano deforestazione pesante in Colombia su Avaaz

L’Amazzonia colombiana si sta traformando nel selvaggio ovest della distruzione ambientale. I taglialegna e i coltivatori di coca stanno distruggendo ogni cosa sul loro cammino”. Questa è la denuncia apparsa su Avaaz.org. In una lettera digitale indirizzata al presidente di Colombia e alle autorità, viene affermato come il governo colombiano insiste nel negare che si tratta solamente di una deforestazione a piccola scala. I membri di Avaaz però, hanno finanziato una ricerca con immagini via satellite che dimostra che in realtà è “peggio che mai“.

Avaaz sta raccogliendo un milione di petizioni online per obbligare ai candidati presidenziali delle prossime elezioni in Colombia, di compromettersi a proteggere l’Amazzonia e fermare la deforestazione.

L’Amazzonia è fondamentale per il recupero ambientale del nostro pianeta.

“L’Amazzonia produce quasi un quarto dell’ossigeno che respiriamo. L’Amazzonia brasiliana è più famosa di quella della Colombia, ma tutto fa parte dello stesso ecosistema, magico e complesso. Questo attacco silenzioso è una seria minaccia”, affermano quelli di Avaaz.

Le prossime elezioni in Colombia implicano che il presidente Santos sarà probabilmente influenzato da questo problema. Nel 2016, ha promosso uno dei piani più ambiziosi per la protezione dell’Amazzonia: un corridoio transnazionale. Si è impegnato a fermare la deforestazione entro il 2020. Ma non è sulla buona strada per soddisfare nessuna di queste promesse”.

“Questo ci dà l’opportunità di trasformare la denuncia legale dei cittadini colombiani in uno scandalo politico che potrebbe costringere Santos ad agire.

Quando saremo un milione di quelli che abbiamo firmato, Avaaz metterà un gigantesco contatore digitale che mostra il numero di firme proprio di fronte alla Casa Presidenziale e creeremo una confusione mediatica nazionale che Santos non potrà più ignorare”.

“Il nostro movimento – continua Avaaz nel loro comunicato – è stato una forza trainante nella mobilitazione di milioni di persone in tutto il mondo in marcia contro il cambiamento climatico. Abbiamo ottenuto grandi vittorie per proteggere i nostri mari e foreste. Abbiamo persino comprato una giungla per proteggere gli oranghi in Indonesia. Sosteniamo ora il popolo della Colombia per portare la pace nella loro foresta pluviale amazzonica e salvare i polmoni del nostro pianeta”, conclude il comunicato di Avaaz.

Firma anche tu!

Articoli per approfondire il tema:

Colombia: FARC lascia e aumenta la deforestazione (in spagnolo)

La pace: sfide e opportunità di fronte alla deforestazione (in spagnolo)