Crolla Wall Street dopo lo STOP ai Viaggi dall'Europa annunciato da Donald Trump.

I futures di Wall Street hanno registrato un vistoso calo, dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato ieri la sospensione dei voli aerei dall’Europa, tranne il Regno Unito, verso gli Stati Uniti, per impedire la la diffusione della pandemia del coronavirus Covid-19.

Pertanto, i futures del Dow Jones hanno perso 987 punti (-4%), mentre quelli degli S&P 500 e Nasdaq sono diminuiti di 113 punti (-4,1%) e 361 punti (-4,5%), rispettivamente.

“Le restrizioni ai viaggi equivalgono a un rallentamento dell’attività economica globale”, ha affermato Stephen Innes, capo stratega dei mercati globali presso AxiTrader, intervistato da MarketWatch.

In precedenza, il Dow Jones aveva perso mercoledì 1.467 punti (-5,86%), stabilendosi a 23.551. Da parte sua, anche il Nasdaq e l’S & P 500 sono crollati: il primo è sceso di 392 punti (-4,70%) a 7.952 e il secondo ha perso 141 punti (-4,88%), rimanendo a 2.741.

Questo declino ha portato il Dow Jones ad interrompere la sua tendenza al rialzo che durava da 11 anni.

Donald Trump: Stop 30 giorni a voli dall’Europa

Gli Stati Uniti sospendono tutti i voli dall’Europa, esclusa la Gran Bretagna, per evitare il diffondersi del coronavirus per 30 giorni dalla mezzanotte di venerdì.

Lo ha detto Donald Trump in un discorso alla Nazione durante il quale ha rivendicato il merito di aver contenuto il contagio. 31 i morti fino ad ora e 1.025 i casi positivi. Trump ha annunciato massicci interventi di sostegno all’industria e l’estensione della copertura sanitaria per tutti.

Donald Trump: “Misure di emergenza senza precedenti”

In un discorso televisivo, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato ieri sera le misure che ha deciso di adottare nel quadro della prevenzione della diffusione del nuovo coronavirus, covid-19, e della lotta contro la malattia che provoca.

“Prenderò presto misure di emergenza senza precedenti”, ha affermato il capo della Casa Bianca, osservando che fornirà un aiuto finanziario ai lavoratori malati, che rimarranno in quarantena o che si prenderanno cura delle persone infette dal coronavirus. Ha aggiunto che gli Stati Uniti inietterà altri $ 200 miliardi per affrontare la pandemia covid-19.

“Stiamo mettendo insieme tutto il potere del governo federale e del settore privato per proteggere il popolo americano”, ha detto Trump, osservando che questo è “lo sforzo più aggressivo e completo per affrontare un virus straniero nella storia moderna”.