Distribuiscono criptovalute Worldcoin gratuite in cambio della scansione dell'iride

La nuova criptovaluta Worldcoin viene distribuita gratuitamente con l’obiettivo di ottenere, secondo i suoi promotori, la più ampia divulgazione possibile delle risorse digitali e garantire l’accesso alla tecnologia a ogni essere umano del pianeta.

In cambio, i fondatori del progetto chiedono di scansionare le iridi dei partecipanti per assicurarsi che le persone non ricevano la loro parte di Worldcoin due volte.

“Su scala globale, il controllo dell’unicità biometrica deve distinguere ogni persona dalle altre. La densità informativa dell’iride è abbastanza alta da consentirlo, e non ci sono iridi simili nemmeno nei gemelli identici”, si spiega sul sito web del progetto.

Le scansioni vengono effettuate con dispositivi biometrici denominati Orb, che verificano l’unicità delle persone e memorizzano i dati delle scansioni in codice crittografico per garantirne la riservatezza.

Gli importi distribuiti variano tra i 200 e i 10 dollari a seconda di quanto prima il partecipante aderisce al progetto. Poi, come riferito da Coindesk, nel tempo, la dimensione della retribuzione si ridurrà.

Primo passo verso l’adozione del reddito di base universale

Finora, più di 130.000 persone hanno ricevuto le sue criptovalute, di cui 60.000 il mese scorso. 30 dispositivi Orb sono stati utilizzati in vari paesi, tra cui Kenya, Sudan, Francia, Indonesia e Cile.

I fondatori cercano di aumentare la produzione dei dispositivi e raggiungere l’obiettivo di 1 miliardo di persone entro il 2023. Gli autori del progetto ritengono che la loro tecnologia sia il primo passo verso l’adozione del reddito di base universale.

Worldcoin è un sistema sovrapposto alla rete Ethereum e dispone di 10 miliardi di monete. Si prevede che 8.000 milioni saranno distribuiti tra i partecipanti a livello globale.