Criptovalute? Una copertura contro l'inflazione nel 2022

  • Come possono i trader affrontare le sfide dei prossimi 12 mesi, secondo i capi di un top exchange?

La pandemia ha spinto ancora una volta i trader in tempi volatili. Con le prospettive per i tassi di interesse oggetto di accesi dibattiti, le criptovalute yo-yo, così come i costi e le sfide di liquidità a cui prestare attenzione, Financial News London si è rivolto ai massimi dirigenti di CME Group, l’operatore di scambio di futures, per cercare di decodificare cosa significa tutto questo per i mercati. Paul Houston, responsabile globale dei prodotti FX, eTim McCourt, responsabile globale dell’indice azionario e dei prodotti alternativi, cercano di definire con precisione cosa porterà il 2022.

I tassi di interesse saranno incerti

“Dato l’attuale contesto di tassi di interesse incerti, il differenziale del tasso di interesse tra due valute diventa fondamentale per i clienti che negoziano contratti a termine o swap su valute. Questi differenziali si combinano con le forze generali di domanda e offerta del mercato per aiutare a determinare il prezzo al quale i clienti possono negoziare”.

“I cosiddetti ‘flights to quality‘ e la detenzione di valute ‘rifugio sicuro‘ possono essere fattori importanti nella determinazione del prezzo complessivo all’interno del mercato FX, e questa potrebbe essere un’area di interesse chiave nel 2022 con l’evolversi della pandemia”.

“Data la natura in gran parte over-the-counter di FX forward e FX swap, i clienti sono in genere in qualche modo dipendenti dai prezzi ottenuti dai loro rivenditori per aiutare a formare un’immagine chiara di dove sta operando il mercato. Ma ci sono strumenti che possono fungere da complemento alle relazioni con i dealer al fine di fornire prezzi fermi, trasparenti e indipendenti dal credito per gli swap FX, nonché una visione chiara di dove attualmente il mercato ritiene che siano i differenziali di tasso di interesse impliciti”.

“Questi dati disponibili gratuitamente possonoaiutarea identificare potenziali opportunità di investimento e ottimizzare l’attività di trading“.

La spinta alla migliore esecuzione continuerà

“Gli effetti del SA-CCR [che deve essere utilizzato l’approccio standardizzato per il rischio di credito di controparte per le transazioni allo sportello] essendo ulteriormente compresi dal lato vendita e la fase sei delleregole sui margini non chiariteche si avvicina sempre di più, probabilmente intensificheranno l’attenzione sulla liquidità ottimale per l’attività di opzioni FX, che aiuta anche a ottimizzare i costi di capitale e di margine”.

“Molti clienti buy side hanno storicamente negoziato bilateralmente e hanno utilizzato un processo di richiesta di quotazione con le loro controparti dealer per valutare dove viene scambiato il mercato e per trovare il prezzo ottimale a loro disposizione. Ma ora stiamo assistendo a un numero crescente di clienti che aggiungono opzioni FX quotate come parte complementare della loro strategia di esecuzione, dati i prezzi diversificati disponibili, combinati con il margine e l’efficienza del capitale della compensazione”.

“L’aggiunta di opzioni FX quotate come fonte complementare di liquidità può aiutare i clienti a garantire di ottenere il miglior prezzo possibile nonché l’impatto ottimale per capitale e margine”.

Assicurati di stare al passo con il rischio divaluta

“Dato l’attuale contesto incerto dei tassi di interesse, la gestione del rischio di cambio continuerà a essere un importante tema di mercato nel 2022. Vediamo uno spettro molto ampio di clienti interessati a come il mercato FX continua a svilupparsi, compresi quelli che negoziano per la copertura delle classi di azioni, i gestori di overlay, le società che gestiscono le

catene di approvvigionamento e le società di investimento che hanno una visione speculativa sui movimenti valutari”.

“Un mercato regolamentato che offre prezzi fermi, trasparenti e indipendenti dal credito in entrambe le coppie G10 e EM aiuta a fornire a tutti questi clienti dati di mercato e accesso al commercio al fine di gestire i loro rischi o per avere una visione su come potrebbero svolgersi i movimenti valutari”.

“Vediamo sempre più clienti che non si concentrano solo sul costo della creazione di una posizione di rischio, ma anche sul desiderio di ottimizzare il modo in cui possono rinnovare tale posizione su base prospettica, oltre a ottimizzare il modo in cui possono uscire dalla posizione quando necessario”.

“La liquidità differenziata, i prezzi competitivi su base globale e la capacità di negoziare passivamente sono stati tutti fattori trainanti nell’adozione da parte dei clienti dei futures FX quotati nel 2021 e riteniamo che ciò continuerà nel 2022”.

I futures sulle criptovalute potrebbero combattere l’aumento dell’inflazione

“In un contesto di inflazione, i clienti cercano sempre più di aggiungere criptovalute ai loro portafogli per diversificare perché la natura a offerta fissa di bitcoin e l’apprezzamento del prezzo di ethereum forniscono loro un potenziale strumento di copertura alternativo. Ciò sottolinea l’importanza di sviluppare mercati di futures su criptovalute veramente liquidi basati su uno scambio regolamentato in modo che i clienti possano gestire in modo sicuro ed efficiente il proprio rischio”.

La domanda di prodotti crittografici regolamentati crescerà

“C’è una crescente domanda da parte dei clienti di portare sul mercato prodotti crittografici regolamentati e il ritmo di sviluppo è stato forte. C’è un ruolo importante che i prodotti quotati svolgono quando si tratta di liquidità, scoperta dei prezzi e relazioni con le controparti nel mercato delle criptovalute. I clienti parlano sempre più spesso di ‘Quante criptovalute dovrei avere nel mio portafoglio‘ piuttosto che ‘Devo aggiungere criptovalute al mio portafoglio‘ – un chiaro segno che c’è stata una maturazione della comprensione nel settore”.

Questo articolo di Financial News London fa parte di una serie di interviste FN sulle prospettive per il settore dei servizi finanziari di Londra e oltre nel 2022.