COVID: Vaccino cubano Abdala mostra un'efficacia del 100%

Il vaccino Abdala sviluppato da Cuba contro il coronavirus ha prodotto un’efficacia del 100% nella prevenzione di gravi malattie sistemiche e anche la morte nel gruppo vaccinato, ha riferito venerdì il ministero degli Esteri dell’isola.

Nello stesso studio, condotto su 48.000 volontari nel loro schema a tre dosi, i ricercatori del Centro di Ingegneria Genetica e Biotecnologie (CIGB) sottolineano che l’efficacia dell’inoculatore emerso all’Avana ha un’efficacia del 92,28% contro il sintomatica della malattia.

Finora nell’isola sono sotto ricerca cinque farmaci anticovid: Soberana 01, Soberana 02, Soberana Plus, Abdala e Mambisa, più un sesto in fase di studio con scienziati cinesi, chiamato Pan-Corona.

Il Vaccino Abdala è stato autorizzato una settimana fa dal Centro per il controllo statale dei medicinali, delle attrezzature e dei dispositivi medici (CECMED) per l’uso di emergenza.

Insieme all’altro vaccino più avanzato a Cuba, Soberana 02, vengono somministrati in massa alla popolazione cubana secondo un modello chiamato “intervento sanitario“, con volontari di gruppi a rischio e nei territori con la maggiore trasmissione del virus.

Come affermato questo venerdì dal ministro degli Esteri Bruno Rodríguez dal suo account Twitter, il 60% della popolazione cubana sarà completamente vaccinata il prossimo agosto.

Il funzionario ha anche evidenziato che il Paese ha già raggiunto il 25% della popolazione con una dose somministrata, una percentuale che lo colloca al di sopra della media mondiale.

Come riportato dalle autorità dell’isola questo venerdì, Cuba inizierà a vaccinare la sua popolazione pediatrica contro il coronavirus il prossimo settembre, una volta completati gli studi clinici in quella fascia di età compresa tra 3 e 18 anni.

Lo studio chiamato “Ismaelillo“, iniziato giovedì 15, si sta sviluppando a Camagüey su una popolazione di 600 bambini e adolescenti, ha riferito Granma.

Il vaccino Abdala è stato sviluppato dal Centro per l’ingegneria genetica e la Biotecnologia. Si basa sulla formulazione della proteina RBD (Receptor Binding Domain) e utilizza l’idrogeno di alluminio come amplificatore della risposta immunitaria.

Il design del farmaco utilizza RBD e il recettore ACE 2, la principale via di accesso del coronavirus alla cellula che infetta e causa la malattia nell’individuo. Di recente si è saputo che un’altra candidata cubana contro il coronavirus, la Sovereign 02, ha mostrato un’efficacia del 62% nel suo schema a due dosi.