Cosa c'è dietro al misterioso suicidio dell'Ultrà della Juventus.

Attesissimo ritorno di Report previsto per lunedì alle 21:15 su Rai3. Il team di Sigfrido Ranucci propone l’inchiesta dove si intrecciano i rapporti tra spie, ultras, mafia e calciatori, e dove è protagonista la societàa della Juventus. Mentre aspettiamo la nuova puntata di Report, su Facebook è apparsa un’antemprima video dove vengono diffusi, in esclusiva, gli audio originali delle intercettazioni telefoniche di dirigenti e calciatori della Juventus dopo la morte di Raffaello Bucci.

Raffaello Bucci era un ex ultras assunto dai bianconeri nel 2015 come collaboratore e morto dopo un volo di 30 metri da un ponte dell’autostrada Torino-Savona, poche ore dopo essere stato ascoltato dai magistrati che indagavano sui rapporti tra ultras, ndrangheta e Juventus.

La redazione di Report su Facebook afferma che “per tutti, compresa la Procura di Cuneo che aveva inizialmente archiviato il fascicolo (salvo riaprirlo nel dicembre scorso), Bucci si sarebbe suicidato, ma nelle telefonate intercettate pochi minuti dopo la sua morte, il security manager della Juventus Alessandro D’Angelo sembra suggerire uno scenario diverso”.

Come affermato nella pubblicazione su Facebook e da quello che si può ascoltare nel video allegato “dapprima dice all’ex direttore del marketing Francesco Calvo: Lo ha ammazzato. Poi a Leonardo Bonucci racconta di un uomo che aveva paura lo ammazzassero“.

Cosa c’è dietro il misterioso suicidio di un ultrà juventino. E poi: le connection del costruttore Luca Parnasi, lo stadio della Roma, i finanziamenti ai partiti. A Report si parlerà anche di disagi nei voli. Come dice la promo di Report: “allacciate le cinture, partiamo lunedì alle 21:15 su Rai3”.