Consigli di un Astronauta per sopravvivere alla Quarantena con calma.

Buzz Aldrin è stato il secondo uomo a calpestare la Luna. Ha iniziato la sua carriera spaziale nella missione Apollo 11. Lungi dall’essere uno degli astronauti più incredibili, fa anche parte delle milioni di persone che affrontano il coronavirus e la sua spietata quarantena.

Buzz Aldrin ha un punto contro: ha 90 anni ed è più vulnerabile a questa pandemia. Questo avventuriero spaziale ha un solido piano per tenerci al sicuro mentre il coronavirus sta passando, e lo ha detto attraverso un’intervista con la rivista Forbes.

E possiamo assicurarti che, se funziona nello spazio, avrà sicuramente risultati migliori nella tua casa. Sebbene Buzz Aldrin abbia trascorso circa 13 giorni nello spazio, questi sono consigli che vale la pena sfruttare. Forse, più avanti, saremo pronti per fare il prossimo viaggio su Marte.

Buzz Aldrin.

Consigli di un astronauta per sopravvivere alla quarantena:

  • Trova un nuovo progetto o una sfida che hai posticipato a causa della mancanza di tempo.
  • Sviluppa una nuova abilità o impara una lingua straniera.
  • Correggi il tuo spazio personale, rendilo più comodo o rimodellalo.
  • Assicurati che tutto funzioni perfettamente, non vuoi essere in uno spazio senza internet o luce.
  • Concediti un momento di riposo dalla compagnia, trascorri del tempo da solo.
  • Rifletti, medita o cancella la tua mente su ciò che sta accadendo nel mondo.

Astronauta nello spazio.

I consigli di Buzz Aldrin sono semplici, ma molto efficaci. Imparare a vivere in una singola stanza o appartamento per lungo tempo non è un compito facile. Siamo abituati a camminare, vivere insieme, all’aperto e in ampi spazi.

Soprattutto, ci rifiutiamo di godere e scoprire solitudine e isolamento. Ci sono persone che gestiscono il tempo molto bene da sole, ma altre lo trovano un po’ più complicato. Tuttavia, è una grande sfida ritrovarsi e persino passare più tempo a casa da soli o con la nostra famiglia.

Isolamento forzato, quarantena per dfendersi dal Coronavirus.

Vediamo questa situazione da un’altra prospettiva. Se abbiamo dovuto essere a casa, approfittiamo di quel tempo in noi stessi e nei nostri cari. Troviamo un altro modo per goderci chi siamo, senza tante complicazioni o cose in mezzo.