Le celebrità morte più pagate nel 2021 secondo Forbes

Un aggiornamento della rivista Forbes sulla lista delle celebrità morte più pagate assicura che i guadagni totali di quelle nei primi 13 posti sono triplicati a quasi 1 miliardo di dollari nel 2021. Secondo il rapporto, i risultati fanno parte di una crescente domanda in mercato, che negli ultimi anni ha puntato a lavorare con comprovati successi.

In questa edizione, l’elenco è in testa a Roald Dahl, romanziere britannico e creatore di “Charlie e la fabbrica di cioccolato”. L’autore ha potuto godere del suo successo mentre era in vita, poiché su 43 libri scritti, sono stati realizzati 16 adattamenti per lungometraggi che gli hanno fruttato buone somme di denaro.

Ma dopo la sua morte, la sua fortuna ha visto una crescita impressionante, soprattutto dopo che Netflix ha pagato 684 milioni di dollari per acquisire la Roald Dahl Story Company, lo scorso settembre. Attraverso l’acquisto, la piattaforma di streaming si è appropriata del patrimonio di storie e personaggi del romanziere britannico.

Le celebrità morte più pagate nel 2021 secondo Forbes

Le creazioni di Dahl hanno venduto più di 300 milioni di libri e prodotto film di successo, come le due uscite dei film di Charlie, che hanno incassato oltre 1 miliardo di dollari al botteghino, che ora saranno sotto il controllo di Netflix. La società prevede di utilizzare l’universo creato dallo scrittore come punto di partenza per videogiochi, esperienze immersive, teatro dal vivo e vari prodotti di consumo.

In tal modo, l’autore è diventato la celebrità deceduta più pagata del 2021, con un guadagno di 513 milioni di dollari, superando così Michael Jackson, che è rimasto al primo posto per otto anni consecutivi (2013-2020), e ora è al terzo posto, con 75 milioni di dollari.

Il secondo posto della lista è occupato dal cantante americano Prince, con 120 milioni di dollari, grazie alla vendita del 43% della sua proprietà, alla società di gestione ed editoria musicale Primary Wave, compreso il suo catalogo con successi come ‘When Doves Cry’ e ‘Little Red Corvette’. Il creatore di ‘Peanuts’ o ‘Snoopy’, Charles Schulz (40 milioni di dollari) e lo scrittore e fumettista americano Dr Seuss (5 milioni di dollari) completano le prime cinque posizioni della classifica di Forbes.

In totale, i guadagni delle celebrità morte quest’anno hanno raggiunto i 960 milioni di dollari, triplicando così la raccolta del 2020.