Gli abbinamenti degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019.

Ai sorteggi di Nyon la Juventus di Max Allegri ha pescato l’Atletico Madrid di Simeone. La gara d’andata degli ottavi di Champions League si giocherà in Spagna fra il 12 e il 20 febbraio, ritorno all’Allianz Stadium fra il 5 e il 13 marzo. La Roma invece affronterà il Porto con gara d’andata che si giocherà all’Olimpico e quella del ritorno in Portogallo.

Ci saranno due super sfide agli ottavi con il PSG di Buffon che affronterà il Manchester United di Mourinho, mentre il Liverpool di Salah dovrà superare lo scolgio Bayern Monaco. Sorteggio favorevole per le altre due spagnole: il Real Madrid pesca gli olandesi dell’Ajax e il Barcellona i francesi del Lione.

Questi gli accoppiamenti degli ottavi di finale della Champions League 2018-2019:

Schalke (GER)-Manchester City (ENG).
Atlético Madrid (ESP)-Juventus (ITA).
Manchester United (ENG)-Paris Saint-Germain (FRA).
Tottenham Hotspur (ENG)-Borussia Dortmund (GER).
Lione (FRA)-Barcellona (ESP).
Roma (ITA)-Porto (POR).
Ajax (NED)-Real Madrid (ESP).
Liverpool (ENG)-Bayern Monaco (GER).

Il commento del vicepresidente della Juventus, Pavel Nedved: “Abbiamo preso la più forte delle seconde e dobbiamo giocarci contro, ma non c’è problema. La finale è lontana, negli ottavi hai bisogno anche di fortuna che non abbiamo avuto. Ma la squadra è molto forte e possiamo passare il turno, poi vedremo. Nelle coppe europee l’Italia sta raccogliendo i suoi frutti, è un campionato molto allenante, abbiamo CR7 che è uomo da Champions, ha segnato un sacco di gol e ottenuto tantissime vittorie.

La nostra squadra è molto forte, possiamo essere tranquilli e fiduciosi. L’Atletico è una squadra molto equilibrata, molto difficile da affrontare perchè si basa su una difesa forte, giocano molto bassi e sanno darti fastidio anche in attacco con giocatori come Griezmann e altri. Saranno due sfide difficili, magari non con molti gol, mi aspetto gare molto equilibrate”.

Il tweet del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, a commento del sorteggio di oggi a Nyon: