Cantante Bono ammette di vergognarsi della musica degli U2.

Paul David Hewson, meglio conosciuto con il nome d’arte Bono, il cantante della band irlandese U2, ha confessato durante una recente intervista al podcast Awards Chatter che si vergogna di come suona la maggior parte della sua musica.

“Ero in macchina quando una delle nostre canzoni è arrivata alla radio e sono diventato scarlatto, come si dice a Dublino. Sono così imbarazzato”, ha detto Bono, che ammette di essere non solo mortificato dalla musica della band, ma anche dalla sua stessa voce.

Sono diventato un cantante solo di recente“, ha sottolineato. “Forse questo non è ancora successo per le orecchie di alcune persone e lo capisco”, ha aggiunto l’artista.

FOTO Bono ammette di vergognarsi della musica degli U2

Il cantante degli U2 (nella foto di copertina) ha persino ricordato la volta in cui il defunto cantante Robert Palmer ha chiesto al bassista degli U2 Adam Clayton negli anni ’80 di “abbassare le note” nelle canzoni, quindi Bono “farebbe un favore a se stesso, alla sua voce e a tutti noi

che hanno bisogno di ascoltarlo”.

Sebbene il cantante degli U2 sia d’accordo con quelle parole, ha sottolineato che all’interno della sua vasta discografia ci sono alcuni successi salvabili. “Quello che posso ascoltare di più è Miss Sarajevo con Luciano Pavarotti“, ha detto Bono, aggiungendo che la canzone di cui è più orgoglioso è probabilmente “Vertigo”.

Cantante Bono con la sua Band, gli U2

Il musicista ha anche confessato che non gli piaceva il nome della band e che si era opposto fin dall’inizio perché suonava troppo “futuristico”. Gli U2 hanno venduto più di 170 milioni di copie dei loro album in tutto il mondo e hanno vinto 22 Grammy Awards, più di qualsiasi altra band. Nel 2005 la band è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame (Cleveland, USA).