Black Friday Mercato Criptovalute: Crollo BitCoin dopo due notizie

Gli speculatori affermano che questo è il miglior momento per comprare BitCoin. Il mercato totale delle criptovalute è sceso di oltre il 20% in due giorni perdendo quasi mezzo trilione di dollari di capitalizzazione, la più grande perdita monetaria mai registrata in questo settore.

Il valore di Bitcoin è crollato di quasi il 20% da $ 43.300 giovedì in ritardo a $ 34.940 segnalati da CoinMarketCap nel momento in cui scriviamo. L’oro digitale è attualmente scambiato a un livello che non si vedeva da luglio dello scorso anno, in calo di oltre il 45% dal massimo storico di $ 68.789 raggiunto nel novembre 2021.

Cryptocrash, il crollo del mercato delle criptovalute

Nelle ultime 24 ore, le prime 30 criptovalute per capitalizzazione di mercato, fatta eccezione per le cosiddette “valute stabili” – asset il cui valore è legato al dollaro, altra valuta fiat – hanno visto il loro prezzo scendere tra l’8% e il 20%. I social network hanno reagito al crollo del mercato con l’etichetta “#cryptocrash” e sono arrivati ​​a paragonare l’evento al Black Friday, una famosa giornata di shopping con grandi sconti.

La caduta del BitCoin coincide con i ribassi dei mercati azionari

L’indice Dow Jones perde il 5,1% in una settimana, l’S&P 500 e il Nasdaq scendono rispettivamente del 5,7% e del 7,6%. Per gli ultimi due, si tratta di un crollo record dall’inizio della pandemia nel marzo 2020.

La dinamica negativa sia del mercato delle criptovalute che dei mercati finanziari tradizionali si verifica dopo che i piani della Federal Reserve, la banca centrale statunitense, di ritirare gli

stimoli economici e aumentare i tassi di interesse chiave sono stati annunciati all’inizio di questo mese per contrastare l’inflazione record degli ultimi decenni.

Mercoledì, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha segnalato il suo sostegno al presidente della Federal Reserve Jerome Powell sul previsto inasprimento della politica monetaria.

La stimolazione monetaria effettuata dall’organizzazione nel 2020 e nel 2021 è stata un fattore chiave nella crescita dei prezzi dei token in quel momento, quindi un’inversione di questa politica avrebbe sicuramente influenzato il valore delle criptovalute, prevedendo un “inverno nel mercato delle criptovalute”.

La Russia verso la proibizione della criptovaluta?

Il mercato delle criptovalute ha ricevuto un’altra notizia che potrebbe contribuire alla sua dinamica negativa. Giovedì, la Banca centrale russa ha chiesto in un rapporto di vietare l’emissione, l’estrazione mineraria, la circolazione, la vendita e lo scambio di criptovalute sul territorio russo.

Tra le altre ragioni di questa misura, come la lotta al finanziamento del terrorismo e la prevenzione della fuga di capitali, l’autorità di regolamentazione ha evidenziato l’elevato consumo energetico dell’attività mineraria, che non si adatta agli obiettivi di decarbonizzazione dell’economia.