Licenziata dalla Scuola per aver detto agli alunni che Babbo Natale non esiste.

Una maestra di prima elementare presso la Cedar Hill Elementary School di Montville di New Jersey, negli Stati Uniti, è stata licenziata dalla direzione dell’istituto per aver infranto l’illusione ai bambini della classe, affermando che Babbo Natale non esiste, che è una invenzione.

La direzione della scuola elementare americana l’ha licenziata in tronco. La maestra supplente ha detto ai piccoli che non esistono nemmeno “fatina dei denti, elfi, folletti e renne volanti”.

Secondo la scuola la maestra ha infranto il sogno dei bambini, traumatizzati dalla scoperta, dice il preside, che si è dovuto scusare con i genitori.

La maestra si è giustificata affermando che è meglio far crescere i bambini nella realtà e non nella menzogna creata attraverso l’illusione. E secondo noi c’ha ragione. Chissà quando licenzieranno i professori che fanno il contrario creando un vero danno psicologico ai bambini.

Povero Preside, costretto a chiedere scusa ai genitori che pagano l’iscrizione alla scuola, quando sono proprio i genitori i veri colpevoli del trauma creato nei loro figli. Perchè? Perchè sono proprio mamma e papà che hanno raccontato ai loro figli la più grossa bugia del mondo, frutto della società consumistica che ha inventato la storia di Babbo Natale per poter aumentare le vendite nei negozi sotto questo periodo.

Cosa ne pensate? Commentate qui sotto: