Australia: Spiagge chiuse dopo Attacco Squalo Bianco a Surfista

AUSTRALIA – Un uomo di 59 anni è morto lunedì dopo essere stato morso da uno squalo mentre faceva surf al largo di Tuncurry Beach, nello stato australiano del New South Wales (il Nuovo Galles del Sud è uno Stato dell’Australia sud-orientale), secondo quanto riportato dai media locali.

La vittima, un vicino di Sydney, è stato in grado di individuare lo squalo ed è venuto ad allertare i suoi amici, pochi istanti prima di essere attaccato. Diversi testimoni hanno aiutato a rimuovere la vittima dall’acqua ed eseguito tecniche di rianimazione cardiopolmonare. Tuttavia, l’uomo ha perso la vita sul posto a causa di un arresto cardiaco a seguito di una grave emorragia nella coscia superiore destra.

A giudicare dalle ferite, gli specialisti sospettano che il defunto sia stato attaccato da uno squalo bianco lungo circa 4,5 metri ed effettueranno un’analisi forense di alcuni segni di denti trovati sulla tavola da surf per confermarlo. Dall’Australian Sports Aquatic Rescue hanno specificato che si tratta del primo attacco di squalo nell’area. Inoltre, è stato il primo caso mortale nel paese finora quest’anno, rispetto alle 8 vittime registrate lo scorso anno.

Le autorità hanno riferito che almeno due squali sono stati avvistati vicino alla scena dell’attacco con l’aiuto di droni. Si prevede di catturarli e poi taggarli e riportarli in mare. Nel frattempo, diverse spiagge locali sono state chiuse per precauzione.