Zanzare geneticamente modificate contro la malaria, effetti devastanti?

Il DNA di questi insetti viene modificato per propagare rapidamente una mutazione letale che potrebbe avere conseguenze devastanti.

Un team scientifico sta portando avanti i test per ottenere zanzare geneticamente modificate per propagare rapidamente una mutazione letale che metterebbe fine alla malaria con tutti gli esemplari della sua stessa specie.

Dall’inizio di questo mese, evidenzia la stazione radio statunitense NPR, questi ricercatori hanno iniziato prove su larga scala con questi insetti in un laboratorio a Terni (Umbria, Italia) appositamente costruito per l’occasione.

L’idea è che, una volta dimostrato che queste zanzare modificate sono sicure ed efficaci per eliminare la loro specie, un giorno potrebbero essere rilasciate nei villaggi africani afflitti dalla malaria.

Sarà un esperimento davvero innovativo“, ha dichiarato l’entomologa Ruth Muller, che dirige il laboratorio e ritiene che sia “un momento storico”.

Zanzare geneticamente modificate contro la malaria, effetti devastanti?

A causa di questa alterazione genetica, le femmine soffrono di una sorta di ermafroditismo: la loro bocca è più grande, non possono mordere e, quindi, non possono diffondere la malaria.

Tuttavia, c’è una profonda preoccupazione per i possibili effetti “devastanti” che questa “tecnologia sperimentale” avrebbe sull’ambiente, dice Dana Perls, membro dell’organizzazione Friends of the Earth.

È una tecnologia che non sappiamo come andrà a finire. Dobbiamo fermarlo ora, nella sua fase attuale “, ha detto Nnimmo Bassey, direttore della Health Foundation of Mother Earth in Nigeria. “Stanno cercando di usare l’Africa come un grande laboratorio per testare tecnologie pericolose“.