YouTube censura e chiude il canale "Radio Radio TV".

CENSURA YOUTUBE – Il canale YouTube “Radio Radio TV” diretto da Fabio Duranti è stato chiuso dalla nota piattaforma di video sharing con decisione unilaterale per “violazione delle norme della community”. Radio Radio TV secondo YouTube avrebbe pubblicato “video contenenti minorenni in situazioni sessualmente allusive, e visto che per il team di Youtube è una questione di primaria importanza, Radio Radio TV viene chiusa“. Conclude dicendo “YouTube non è luogo per comportamenti predatori”.

Immediata la denuncia di Radio Radio (condotta da Ilario Di Giovambattista che pubblicava i video del sito web dell’emittente romana diretta da Luigi Vocalelli , mezzo di comunicazione che gode di una concessione di legge sotto il controllo dell’AGCOM e del MISE, sul sito radioradio.it:

“Ci chiediamo se questa azione da parte di YouTube non sia il pericoloso segnale di una “società digitale” in cui le libertà e i diritti Costituzionali non trovano più spazio e garanzia”. “Combatteremo sempre la censura e procederemo per vie legali in difesa del diritto di informare e di essere informati”.

“Radio Radio ha costruito negli anni un universo cross-mediale per essere sempre al fianco del pubblico” e “continuerà sempre a fare un’informazione libera, attraverso contenuti di qualità, contributi di esperti di alto livello e garantendo l’accesso ai nostri microfoni a qualsiasi schieramento o pensiero. Siamo editori puri, senza vincoli né mandati, e difenderemo sempre la nostra libertà“.

Attacco alla libera informazione

I complottisti italiani sono sul piede di guerra perché è stato cancellato il canale Youtube di RadioRadio.it, che ospitava contenuti spesso borderline. L’allarme più accorato alla censura lo grida Enrica Perucchietti (sempre su YouTube):