Il Beverly Hilton Hotel ospiterà anche quest’anno il party pre-Grammy Awards. La festa alla vigilia della quale Whitney Houston fu trovata nella sua vasca da bagno, senza vita. Avrebbe dovuto parteciparvi anche lei, lì, nello stesso albergo in cui alloggiava come vi alloggiavano altri grandi nomi dell’industria musicale.

Sabato 9 febbraio si terrà l’equivalente di quel party, il giorno prima di quello delle premiazioni dei Grammy Awards, e il pensiero andrà inevitabilmente alla stella della musica prematuramente scomparsa. Sicuramente in maniera ufficiale, con una commemorazione inserita nel programma della festa… ma inevitabilmente nessuno potrà dimenticare del fatto accaduto proprio lì, al Beverly Hilton, dove era ed è rimasta, in senso fisico, la sua camera d’albergo; la suite pochi piani al di sopra della sala da ballo. La camera numero 434.

Cosa ne è stato e cosa ne sarà di quella camera 434 del Beverly Hilton Hotel? Dopo la morte della Houston, la stanza è stata eliminata dalla lista di quelle abitabili e il numero è stato rimosso dalla porta per scoraggiare curiosi.

A un giorno dalla festa che apre la celebrazione dei Grammy Awards 2013, la dichiarazione ufficiale viene pubblicata dai media: “L’anniversario della morte di Whitney Houston è un triste ricordo per tutti noi che abbiamo perso un artista iconico e amato.

In segno di rispetto per la famiglia e fan di Whitney Houston, la stanza dove ha abitato è stata immediatamente messa fuori lista e tutti i contenuti sono stati rimossi“, lo si legge in una dichiarazione rilasciata dall’Hilton. “L’amministrazione dell’Hotel sta valutando le opzioni per riutilizzare lo spazio, ma non ha preso decisioni finali fino a questo momento“.

La dichiarazione ufficiale dice che una decisione definitiva non è ancora stata presa, ma da voci di corridoio pare che la camera sarà rimessa in lista per essere affittata, anche se è improbabile che avrà ancora lo stesso numero. E poiché il Dipartimento di Polizia di Beverly Hills ha privato la scena del tragico fatto della maggior parte dei suoi mobili e delle suppellettili già un anno fa, per motivi legati alle indagini, tra cui anche la vasca da bagno in cui la cantante è annegata, la suite subirà sicuramente un restyling prima che le venga assegnato un nuovo numero e si riapra la sua porta ai prossimi ospiti.