Volo Lufthansa Parigi-Monaco: ex pugile francese blocca ubriaco nell'aereo.

Un passeggero a bordo di un aereo della Lufthansa in volo da Monaco a Parigi, è stato bloccato da un ex campione francese di boxe dopo aver tentato di entrare nella cabina di pilotaggio. Il pugile Tarik Sahibbedine, non ha esitato un secondo, ha affrontato l’uomo visibilmente ubriaco.

L’imprevisto è successo nella notte tra giovedì 23 agosto e venerdì 24 agosto. L’ex sportivo, era seduto con sua moglie quando un uomo, visibilmente ubriaco, ha iniziato a disturbare gli altri passeggeri e a creare scompiglio sul volo.

A questo punto l’ex pugile ha deciso di intervenire riuscendo a bloccare l’uomo che nel frattempo aveva cercato di entrare nella cabina di pilotaggio.

Il servizio informazioni della polizia nazionale (Sicop) ha confermato che l’individuo è stato arrestato all’aeroporto di Roissy-Charles-de-Gaulle, una volta atterrato l’aereo. La polizia ha escluso che si tratti di terrorismo. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si tratta dell’ennesimo caso segnalato e rimbalzato sulle cronache di viaggiatori ubriachi su voli di linea.

Un problema di non poco conto che riguarda la sicurezza in volo che è accresciuto negli ultimi tempi con l’aumento costante del numero globale di passeggeri. Appare, dunque, del tutto evidente che debba essere urgentemente ripensata la disciplina della vendita e dell’utilizzo di alcol a bordo, con misure più drastiche come quella del divieto assoluto, come è già stato fatto da tempo per il fumo.