GRAVE INCIDENTE AUTOMOBILISTICO, coinvolto il critico d’arte Vittorio Sgarbi, che ha riportato ferite e fratture multiple ad un braccio. Malgrado l’ingessatura Sgarbi è stato dimesso per sua volontà dall’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone, nel Lazio.

Sgarbi e il suo autista sono stati ricovarati d’urgenza, nella notte tra martedì 30 ottobre e mercoledì.

L’incidente è avvenuto nella notte, l’auto su cui viaggiava Sgarbi, una Mercedes, ha sbandato finendo contro il guard-rail, sfondandolo e schiantandosi su un muretto che delimita il parcheggio privato di un’abitazione di via Le Rase, alla periferia di Frosinone.

Probabile causa dell’incidente un pneumatico caduto da un camion che precedeva l’auto e che l’autista avrebbe tentato di evitare con una brusca sterzata, da qui lo sbandamento e l’uscita di strada. Gli agenti della Polizia Stradale di Frosinone stanno vagliando le condizioni del luogo e dell’automobile nonché la testimonianza di Sgarbi per definire l’esatta dinamica dell’incidente.

Le parole di Sgarbi ai microfoni di SkyTg24, forniscono impressionanti dettagli dell’incidente: “Ho visto uscire il sangue dalla sua bocca mentre cercavo di tirarlo per evitare che si soffocasse“.

Aggiunge il critico: “È stato un incidente misterioso, ho capito quello che stava accadendo mentre volavo. Ho perso le scarpe. Abbiamo buttato giù 20 metri di guardrail poi abbiamo battuto contro un muro“.

L’allarme è stato dato da un auto che passava nella zona dell’incidente, poco dopo che questo era avvenuto, al chilometro 6,24 dell’autostrada del Sole A1, nei pressi dello svincolo di Frosinone.

I soccorsi sono scattati immediatamente, i feriti ricoverati.

Le condizioni di Vittorio Sgarbi sono abbastanza buone, anche se il noto critico dovrà subire un intervento al gomito del braccio infortunato.

Il suo autista invece, Antonio La Grassa, età 31 anni, è in coma farmacologico, ha subito un trauma toracico. Nella notte è stato trasferito al Policlinico Umberto I di Roma.

Sgarbi segue ora dalla sua casa a Roma l’evolversi delle condizioni di salute del suo autista.