VINCENZO CERAMI- Era ormai malato da un anno e mezzo Vincenzo Cerami, grande sceneggiatore di  “La vita è bella” interpretata da Benigni, uno dei film che ha fatto la storia. All’età di 73 anni è scomparso lo scrittore, giornalista, sceneggiatore e drammaturgo italiano che nel 1999 è stato candidato ai premi Oscar. Cerami fu allievo di Pier Paolo Pasolini e scrisse uno dei più grandi romanzi da cui fu girato il film con Alberto Sordi: “Un borghese piccolo piccolo“.

Proprio come i più grandi artisti e scrittori, la carriera di Vincenzo Cerami è iniziata in tenerà età. Lo sceneggiatore ha assistito alla regia di “Uccellacci e Uccellini” di Pasolini. È stato proprio quest’ultimo a scoprire il talento di Cerami, interessandosi alla pubblicazione di “Un borghese piccolo piccolo” uscito purtroppo dopo la sua scomparsa.

Il testo fu accompagnato da una prefazione di Italo Calvino. Il film tratto dal libro è diventato poi uno fra i maggiori successi si Mario Monicelli. Fra i suoi amici troviamo famosi protagonisti del cinema come: Totò, Federico Fellini, Alberto Moravia, Alberto Sordi e anche Roberto Benigni. Con questo ultimo attore è iniziata la loro collaborazione. Oltre ad aver girato “La vita è bella” hanno cooperato per: “Il piccolo diavolo“, “Il mostro” e “Pinocchio“. L’ultimo addio per Vincenzo Cerami, si svolgerà venerdì alle 10.30 nella Chiesa degli Artisti di Roma a Piazza del Popolo.