Vetro Solare a 2 vetri con Punti Quantici

Gli scienziati che lavorano con la tecnologia dei punti quantici hanno sviluppato un vetro solare a due vetri che, oltre ad essere efficiente, fornisce isolamento e ombreggiatura. Il vetro incorpora due diversi strati di punti quantici, sintonizzati per assorbire diverse parti dello spettro solare.

La divisione dello spettro solare

Questa tecnica, nota come “divisione dello spettro solare”, consente di elaborare separatamente i fotoni di energia superiore e inferiore. Il vetro comprende un pannello frontale su cui è depositato uno strato di punti quantici drogati con manganese altamente emissivi e un secondo pannello di vetro comprendente uno strato di seleniuro di rame-indio.

Lo strato anteriore assorbe le porzioni blu e ultraviolette dello spettro solare, lasciando cadere il resto sullo strato CIS sottostante.

Anche l’uso di ioni manganese nello strato frontale è un’innovazione chiave: questi punti quantici agiscono come impurità altamente emissive, emettendo luce a lunghezze d’onda inferiori all’assorbimento del punto quantico.

Questa luce “riemessa” è guidata dalla totale riflessione interna delle celle solari integrate nella finestra. Secondo i ricercatori questo trucco permette di eliminare quasi completamente le perdite dovute all’autoassorbimento.

“Grazie alle ottime prestazioni che possiamo ottenere con materiali lavorabili in soluzioni a basso costo, queste finestre a doppio vetro e concentratori solari offrono un nuovo modo per ridurre il costo dell’elettricità solare”, afferma il ricercatore capo Victor Klimov. “L’approccio integra la tecnologia fotovoltaica esistente.”