La verità sul Video dei presunti Cerchi Alieni in Messico

L’avvistamento di cerchi e linee nell’area della mangrovia di Bahamita, a sud-est del Messico, all’inizio di questa settimana ha innescato speculazioni sulla presenza di UFO o messaggi alieni nell’area. Un pilota della compagnia Aeroservicios Especializados ha filmato la serie di cerchi collegati simmetricamente da linee rette sul video.

Quando la diffusione delle immagini ha raggiunto i social network, è iniziata la speculazione. Le più popolari tra queste erano quelle relative ai messaggi extraterrestri; Altre versioni suggerivano che fossero allevamenti di gamberi. I ricercatori dell’Istituto di scienze marine e limnologia dell’Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM) hanno spiegato l’origine di tali formazioni “misteriose” e si sono rivelate comuni ma sempre importanti.

Questo è un progetto di salvataggio e restauro della mangrovia che richiede 10 anni di sviluppo, che finora ha salvato almeno 600 ettari di questa risorsa.

Il ricercatore UNAM, Arturo Zaldívar Jiménez, ha affermato che da circa 50 anni l’area della mangrovia dell’isola del Carmen è stata degradata perché i flussi d’acqua sono stati interrotti.

Ciò che ha causato la perdita o la scomparsa del suolo, creando più aree di alluvione, in cui la mangrovia è morta e non è più possibile nascere, crescere e recuperare. “Come parte delle azioni di restauro che dobbiamo fare, sono elevazioni circolari, che sono chiamate torte, dalla loro forma, in modo che la mangrovia possa essere ripristinata naturalmente. Questo è l’obiettivo di quelle unità che si vedono nel video”.

Zaldívar Jiménez ha spiegato che eseguono le elevazioni in quel modo, a seguito degli studi topografici che hanno gettato i siti e le posizioni in cui dovrebbero essere collocati, identificando i luoghi in cui questi ambienti di restauro dovrebbero aver luogo.