Vaccino Coronavirus, OMS: non sono previsti fino all'inizio del 2021.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha avvertito che i primi vaccini coronavirus covid-19 non sono previsti fino all’inizio del 2021. Le dichiarazioni sono state rilasciate mercoledì dal capo del programma di emergenza dell’agenzia, Mike Ryan. L’esperto ritiene che vi siano “buoni progressi” nello sviluppo di vaccini contro il nuovo coronavirus, poiché molti sono già nella terza fase degli studi clinici e nessuno finora ha fallito in termini di sicurezza o capacità di generare una risposta. immune.

Gli specialisti stimano che le inoculazioni non sarebbero disponibili quest’anno. “Dobbiamo essere realisti riguardo ai tempi.

Non importa quanto ci sforziamo di accelerare il processo, dobbiamo essere sicuri che un vaccino sia sicuro ed efficace, e questo richiede tempo”, ha detto Ryan. Il funzionario ha aggiunto che mentre l’OMS sta “accelerando le cose”, ciò non significa “in nessun caso prendere scorciatoie quando si tratta di sicurezza”. Inoltre, ha spiegato che nessun vaccino è affidabile al 100%, anche il vaccino contro il morbillo, considerato uno dei migliori, raggiunge solo il 95% di efficacia.

L’epidemiologa e responsabile tecnica dell’area infettiva dell’OMS, Maria Von Kerkhove, ha affermato che il vaccino non sarà la soluzione definitiva per porre fine alla pandemia coronavirus e, pertanto, non dovrebbe hanno aspettative eccessive al riguardo. Infine, Ryan ha fatto riferimento al ritorno degli studenti nelle scuole, avvertendo che le scuole dovrebbero stare attente alla riapertura fino a quando la trasmissione comunitaria del Covid-19 sarà sotto controllo.