Vaccini, sentenza riconosce danni: risarcimento a donna con encefalopatia

Clamorosa sentenza in ambito dei vaccini in Italia. Una signora che oggi ha 42 anni di età, verrà risarcita dopo che è stato riconosciuto il nesso tra un vaccino quadrivalente, somministratole quando aveva sei mesi, e l’encefalopatia, patologia che causa crisi epilettiche, di cui soffre. La condanna obbliga il ministero della Salute italiano a versare un indennizzo alla donna.

La condanna è divenuta definitiva dopo che la sentenza emessa a novembre dalla Corte d’Appello civile di Milano non è stata impugnata entro i termini. Lo riporta tgcom24 di Mediaset.


Per approfondire il tema potresti leggere anche i seguenti articoli:

Vaccinazioni: il pasticcio dell’obbligo vaccini continua

Vaccini: No al sistema dei Presidi Sceriffi, trasformati dal decreto legge in “delatori vaccinali”

Vaccini: come firmare la petizione a Governo e Parlamento per il ritiro del “Decreto incostituzionale che strapperà i figli a molti genitori”