ARMI LASER – La Marina militare americana ha deciso di dotare una sua nave da guerra nel Golfo Persico di una nuova arma laser da usare contro le imbarcazioni iraniane, soprattutto le piccole imbarcazioni che l’Iran utilizza spesso per attaccare le navi americane.

Il laser verrà installato sulla USS Ponce, nave d’assalto anfibia che si trova ora nel Golfo Persico come base del Pentagono per le operazioni militari e l’assistenza umanitaria, a partire dal 2014.

Nei test, l’arma laser ha rivelato di essere molto efficiente nel distruggere droni e piccole imbarcazioni in rapido movimento. “L’arma ha una rapida capacità di reazione verso i potenziali obiettivi“, caratteristica che la rende ideale per essere usata nel Golfo Persico, ha dichiarato un funzionario del Dipartimento della Difesa.

Il laser in dotazione alle navi da guerra, rientra nel progetto americano di montare piccole ma efficaci armi laser anche sugli aerei militari, entro il 2014.

Nell’annunciare la novità dell’utilizzo dell’arma laser il capo dell’Ufficio per le ricerche navali degli Stati Uniti, Matteo Klunder, ha parlato in toni esaltanti della nuova tecnologia, affermando che il “laser a stato solido (il laser a stato solido è un laser il cui mezzo attivo è un cristallo o un vetro, ndr) è un grande passo in avanti per rivoluzionare la guerra moderna con l’uso dell’energia diretta, proprio come la polvere da sparo ha fatto nell’era di

coltelli e spade“. L’utilizzo della potente arma laser dovrebbe anche, secondo le previsioni, far risparmiare denaro, essendo il costo di un colpo di raggio laser di molto inferiore alle centinaia di migliaia di dollari che costa il lancio di un missile. Questo consentirebbe di ammortizzare il costo iniziale del nuovo sistema, di circa 40 milioni di dollari. “Il futuro è qui” ha commentato un altro funzionario, Peter Morrison.

Il laser a stato solido non ha bisogno di piattaforme particolari e potrebbe essere implementato su una varietà di navi, ma presenta un limite importante rispetto ai missili tradizionali: ha bisogno di campo libero per la mira e per raggiungere il bersaglio, non può seguire traiettorie curve.

Secondario invece il problema del maltempo, che può influenzare il raggio, ma non più di quanto possa inficiare la validità di altre armi tradizionali.

http://www.youtube.com/watch?v=LjrpI40si_Y