Uomo Albero Bangladesh: chiede la amputazione delle mani.

Abul Bajandar, un uomo bengalese di 28 anni (nella foto di copertina) noto come “uomo albero” a causa di strane verruche simili a piante, ha annunciato lunedì che vuole che le sue mani vengano amputate per alleviare il dolore che è insopportabile.

Bajandar soffre di epidermodisplasia verruciforme, una malattia genetica rara di cui sono noti meno di una mezza dozzina di casi in tutto il mondo. Dal 2016, ha subito 25 operazioni per eliminare le escrescenze sulle mani e sui piedi, che sono viste come rami di piante o cortecce d’albero.

Sebbene i medici abbiano affermato, a un certo punto, di aver superato la malattia, Bajandar ha subito una ricaduta ed è stato riammesso in ospedale a gennaio perché le sue condizioni sono peggiorate, con alcune verruche che raggiungono diversi centimetri di lunghezza.

L’uomo dice che non riesce a dormire la notte, né “sopportare più il dolore”. “Ho chiesto ai medici di tagliarmi le mani in modo da avere almeno un po’ di sollievo”, ha spiegato il paziente, che voleva andare all’estero per ricevere il trattamento, ma non ha i soldi per coprire le spese.

La madre di Bajandar, Amina Bibi, sostiene il desiderio del figlio, sostenendo che “almeno sarà libero dal dolore”, mentre descrive il suo stato attuale come “infernale”.

Tuttavia, Samanta Lal Sen, capo chirurgo plastico presso l’Ospedale della Scuola medica di Dhaka, ha detto che un incontro di sette medici discuterà la situazione di Bajandar martedì e adotterà “qualunque sia la soluzione migliore per lui”.

L’ospedale ha anche curato una ragazza del Bangladesh che ha avuto la stessa malattia nel 2017. Sebbene i medici dichiararono che il loro intervento chirurgico ebbe successo, il padre della minore rivelò in seguito che le escrescenze erano tornate in numero ancora maggiore e che la famiglia interruppe il trattamento e tornò nel suo villaggio.