Trump morto? Rimossi i contenuti che glielo augurano.

Twitter, Facebook e TikTok hanno avvertito che rimuoveranno dalle loro piattaforme tutte le pubblicazioni che augurano la morte del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, il quale è ricoverato da venerdì in un centro medico militare dopo essere risultato positivo al COVID-19.

All’inizio sono emerse informazioni che indicavano che Twitter avrebbe sospeso gli account che avessero pubblicato questo tipo di contenuti. Tuttavia, l’azienda ha chiarito che i tweet sarebbero stati eliminati senza che ciò implicasse l’immediata sospensione dell’account.

“I tweet che desiderano o si aspettano la morte, lesioni personali gravi o malattie mortali per nessuno non sono consentiti e dovrebbero essere cancellati”, ha detto l’account di comunicazione dell’azienda, specificando che “questo non significa automaticamente

sospensione” dell’account.

La portavoce di Facebook, Liz Bourgeois, ha anche assicurato che il social network “sta eliminando minacce di morte o contenuti diretti direttamente al presidente che gli augura la morte, inclusi i commenti nelle sue pubblicazioni o sulla sua pagina, oltre al contenuto che lo etichetta”.

Allo stesso modo, un portavoce di TikTok ha confermato in alcune dichiarazioni a CBS News che “i contenuti che desiderano la morte di chiunque, incluso il presidente,” violano le norme della sua comunità, quindi si procederà con la rimozione di tali contenuti mano a mano vengano rilevati.