VANDALISMO AL CIMITERO DEL VERANO – È toccato alla tomba di Rino Gaetano: riquadro 119, piano terra, cappella quinta, loculo numero 10. Praticamente tutti sanno dove si trova; vi riposa, nel Cimitero Comunale Monumentale Campo Verano, a Roma, il cantautore che perse la vita in un incidente stradale il 2 giugno del 1981, a via Nomentana, poco distante da casa sua. Ne da notizia il quotidiano online Il Messaggero.

Rubata la chitarra in marmo, visibile nella foto, con la scritta “sognare la realtà, vivere un sogno, cantare per non vivere niente”, voluta dalla sorella di Rino e fatta scolpire da un artista in marmo speciale; una chitarrina simile ad un ukulele che ricordasse lo strumento con cui Rino Gaetano si era esibito al festival di Sanremo del 1987 e lo caratterizzava. Per rubarla, il ladro ha divelto il perno con cui era fissata alla lapide.

Sparito anche il quaderno su cui ammiratori e amici lasciavano la loro firma e le loro dediche per il cantautore, qualcuno ora lo ha sostituito con un altro nuovo.

L’allarme per l’avvenuto furto è scattato sabato mattina, difficile che gli oggetti siano stati portati via molto prima: tutti conoscono la tomba di Rino Gaetano e si sarebbero immediatamente accorti dell’assenza.

Collezionista in cerca di cimeli? Fan feticista del cantautore precocemente scomparso? Vandalo senza scrupoli e possibile furto a scopo di estorsione? Varie le piste possibili, anche se Leopoldo Lombardi, avvocato della famiglia Gaetano, propende di più per l’ultima ipotesi, e si aspetta addirittura di vedere la chitarrina in marmo rubata dalla tomba di Rino Gaetano in vendita, magari online.