L'unica criptovaluta che guadagna in mezzo al declino generale

In mezzo alla caduta di bitcoin e delle principali valute digitali, il token luna è aumentato del 33,2% negli ultimi sette giorni, diventando così la decima criptovaluta per capitalizzazione di mercato, superando dogecoin e shiba inu.

Lanciato nel 2019, luna è il token nativo della blockchain Terra, creata da un’azienda sudcoreana chiamata “Terra Labs”, che utilizza criptovaluta stabile (stablecoin in inglese, cioè che mantengono il loro valore rispetto al dollaro e non sono volatili) per eseguire il loro sistema di pagamento. L’azienda utilizza anche la luna per stabilizzare il prezzo della stablecoin TerraUSD (meglio conosciuta con il suo acronimo UST).

Secondo Fortune, uno dei motivi per cui questa criptovaluta sta vivendo un’ascesa è la ricerca, da parte degli investitori di criptovalute, di opzioni più efficienti e meno costose dell’etere, considerato oggi il principale sistema di

smart contract e finanza decentralizzata (DeFi). Ciò ha incoraggiato il crescente utilizzo di alternative come luna o solana, con transazioni più veloci e commissioni più basse.

Alla fine di settembre, un aggiornamento al protocollo di Terra per aiutare a sostenere l’UST ha causato il “bruciato” di circa 100 milioni di token luna nei mesi successivi, riducendo la fornitura di quella moneta e aumentandone il valore.

Luna ha superato il 13.600% in un solo anno, secondo i dati di CoinGecko. Attualmente è la decima criptovaluta per capitalizzazione di mercato, con un valore totale di oltre $ 26 miliardi. In termini immediati, domenica scorsa ha raggiunto il suo massimo storico: 77,73 dollari per unità.