TikTok trasmette un suicidio dal vivo.

Non è il primo video con morti che questa piattaforma trasmette. In passato aveva già diffuso almeno due morti che sono avvenute in India. TikTok cha messo quasi quasi tre ore per chiamare la polizia dopo aver ricevuto avvisi su un video con il possibile suicidio di un giovane brasiliano, anche se i suoi tecnici hanno immediatamente avvisato il dipartimento di pubbliche relazioni di quella società al fine di prevenire danni alla sua reputazione.

Come evidenziato su un articolo apparso su The Intercept, questa piattaforma ha permesso di far vedere per oltre 90 minuti come un ragazzo di 19 anni si è tolto la vita. Il video ha ricevuto quasi 500 commenti e 15 lamentele prima che venisse rimosso a febbraio 2019.

Tutti i dettagli del processo sono stati rivelati grazie a un documento interno dell’ufficio brasiliano TikTok che una ex dipendente di ByteDance, società madre dell’impresa, ha presentato a The Intercept Brasile.

La registrazione del suicidio è avvenuta alle 15:23 (ora locale) di quel giorno. I tecnici di TikTok hanno scoperto il video alle 17:00, hanno contattato i funzionari delle pubbliche relazioni e gli impiegati di quel dipartimento hanno chiesto loro di eliminare l’account dell’utente prima delle 19:56, quando hanno informato la polizia.

Successivamente, i dipendenti di TikTok hanno monitorato Twitter, Instagram e i propri utenti per 48 ore per garantire che l’incidente non fosse reso pubblico. Hanno preparato un comunicato stampa che non hanno mai pubblicato per indicare che la politica di quella società non consente “contenuti da promuovere lesioni personali o suicidio”.

Non è il primo video con decessi che TikTok diffonde, un’applicazione che nel 2018 è stata scaricata più di 18 milioni di volte in Brasile, il suo sesto mercato. Anche gli utenti indiani hanno condiviso almeno due decessi su quella piattaforma.