The Mars Project: Libro Profezia sui Viaggi a Marte con Elon

Nel 1952, Wernher von Braun pubblicò un libro intitolato The Mars Project. Lì si racconta come sarebbe stato il primo viaggio dell’uomo sul pianeta rosso, e si parlava di un certo Elon, che sarebbe stato la guida del progetto e che sarebbe stato incoronato imperatore di Marte. Secondo vari esperti, parlando di Elon, Von Braun si riferiva a un titolo, non al nome di una persona. Tuttavia, molti l’hanno preso alla lettera, e come non farlo. La previsione si avvererà, con Elon Musk come uomo provvidenziale?

Nel 1952, Wernher von Braun pubblicò un libro intitolato The Mars Project

Business Insider ha ricordato la pubblicazione del libro del grande capo della NASA, un ex nazista che divenne il capo della lotta spaziale nordamericana. Finora, il CEO di SpaceX sta lavorando per raggiungere l’obiettivo. E si è già autoproclamato “Imperatore di Marte”, come possiamo vedere nella sua biografia su Twitter.

The Mars Project, il libro che parla di un certo Elon

Il Progetto Marte (Das Marsprojekt) è stato scritto da Von Braun nel 1948 e pubblicato nel 1952, in tedesco. È un libro scientifico, non di fantasia, sul viaggio umano su Marte. È stato tradotto dal tedesco all’inglese da Henry J White e pubblicato in quella lingua dall’Università dell’Illinois nel 1953. The Mars Project è uno dei libri più popolari sui viaggi spaziali e si prevede che presto assumerà una portata maggiore, con il lavoro di Elon Musk.

“Questo classico sui viaggi spaziali è stato pubblicato per la prima volta nel 1953, quando il volo spaziale interplanetario era considerato fantascienza dai più”, afferma la recensione del libro su Google. “Qui, Von Braun ha dettagliato quelli che riteneva fossero i problemi e le possibilità inerenti a una prevista spedizione su Marte“.

Nel 1952, Wernher von Braun pubblicò un libro intitolato The Mars Project

“Oggi, Von Braun è riconosciuto come la persona responsabile di gettare le basi per l’accettazione pubblica del programma spaziale statunitense”, afferma la sintesi.

Quando il presidente Bush ordinò alla NASA nel 1989 di preparare i piani per una stazione spaziale orbitante, basi di ricerca lunari e l’esplorazione umana di Marte, stava in gran parte echeggiando ciò che Von Braun proponeva in The Mars Project. ”.

Il libro di Von Braun ha avuto una seconda edizione nel 1991. È lungo solo 91 pagine e presenta una prefazione di Thomas O. Paine.

Le oscure origini di Von Braun e il suo ruolo successivo alla NASA

Le origini di Von Braun sono controverse, per non dire altro. Nato a Wirsitz, l’ex impero tedesco, nel 1912, era figlio di nobili. Nel 1932 si laureò come ingegnere meccanico al Politecnico di Berlino e due anni dopo conseguì il dottorato in fisica all’Università di Berlino.

Con l’avvento al potere dei nazisti, Von Braun si arruolò nell’esercito per sviluppare missili balistici. In effetti, lo scienziato è stato determinante nella nascita dell’A2, il primo razzo moderno ad avere un meccanismo di guida automatica. Fu usato negli attentati di Londra e in altre parti dell’Inghilterra nel 1942.

Poi ha promosso le creazioni dei razzi A3 e A4, oltre al rinomato V2. Le sue mani, come puoi vedere, erano macchiate del sangue della guerra.

Ma con la fine del conflitto, gli Stati Uniti reclutarono Von Braun come parte dell’Operazione Paperclip. Molti dei principali scienziati nazisti furono portati in Nord America per lavorare allo sviluppo dell’industria delle armi e dello spazio.

L’ex nobile tedesco e nazista convinto sarebbe diventato il capo della NASA negli anni ’50. Ha anche partecipato a programmi televisivi Disney, in cui si parlava dell’importanza dell’esplorazione spaziale. Oggi, il suo nome torna alla ribalta grazie a un certo Elon Musk, imperatore di Marte.