La forte scossa di terremoto di magnitudo 7,4 gradi della scala Richter che ha colpito il Guatemala in queste ore sta ancora facendo parlare di se. Continuano ad arrivare notizie preoccupanti in quanto ci sarebbero oltre 76 mila persone senza elettricità. Sarebbero invece almeno 49 i morti, 155 feriti e oltre 100 i scomparsi in Guatemala con la zona di San Marcos, al confine con il Messico, quella con maggiori danni per questo terremoto che è stato sentito anche a San Salvador e Città del Messico (con altri terremoti nell’arco di pochi minuti). Ma le autorità hanno avvisto che il numero delle vittime potrebbe aumentare visto il numero dei dispersi.

Il presidente del Guatemala, Otto Pérez Molina, che si è recato sul luogo del disastro provato dal terremoto, ha affermato che si tratta di una grave tragedia. Esercito e agenti della polizia nazionale civile sono dispiegati nel paese per assistere i cittadini a causa dei danni provocati dal terremoto, un sisma durato quasi 30 secondi (e non un minuto come inizialmente diffuso dalle agenzie di stampa) e che è risultato essere il più forte che si registra in Guatemala dopo quello devastante del 1976 che aveva provocato la morte di 25 mile persone. Ecco le prime immagini che giungono dal Guatemala: