TERREMOTO OGGI IN POLONIA – A causa di un sisma di intensità 4,5 Richter e ad una frana verificatasi nella miniera di rame di Rudna, nella Bassa Slesia vicino al confine con Germania e Repubblica Ceca, 18 minatori sono rimasti bloccati sotto terra, alla profondità di 600 metri, dall’ostruzione di un tunnel.

L’epicentro del sisma è stato localizzato nei pressi della cittadina di Polkowice, ipocentro a circa 2 chilometri di profondità. A 195 chilometri da Praga, dove pure il sisma è stato avvertito.

Il terremoto in Polonia si è verificato poco dopo le ore 22:00 locali del 19 marzo 2013. Le coordinate geografiche dell’epicentro corrispondono a 51,51 N e 16,04 E.

Secondo quanto dichiarato dall’azienda che gestisce la miniera, la KGHM, le operazioni di salvataggio sono particolarmente difficili, per l’enorme quantità di roccia che deve essere rimossa. Inoltre, non vi è alcun contatto con i minatori intrappolati: a causa del terremoto e della frana sono state interrotte le linee di comunicazione. Quattro minatori feriti sono stati invece in grado di uscire dalla miniera da soli, secondo le notizie riportate da Gazeta Wyborcza, il più importante tra i quotidiani polacchi.

Non si hanno notizie di ulteriori danni a cose e persone, mentre si resta in attesa di novità per la situazione dei minatori bloccati dalla frana.