Terremoto Cina provoca crollo di sezione della Grande Muraglia Cinese

Secondo il Global Times, una sezione della Grande Muraglia cinese è crollata nel nord-ovest del paese a causa di un terremoto avvenuto all’inizio di questo sabato nella provincia del Qinghai. Dopo il terremoto, due metri della vecchia fortificazione nella contea di Shandan, provincia di Gansu, a 114 chilometri dall’epicentro registrato nella contea di Menyuan, sono crollati.

Gli specialisti hanno eretto strutture portanti e hanno iniziato i lavori di restauro della cinta muraria dell’epoca della dinastia Ming (1368-1644).

Il movimento tellurico è avvenuto a una profondità di 10 chilometri e aveva una magnitudo di 6,4, secondo i dati del Centro sismologico euro-mediterraneo. Sebbene l’epicentro fosse in un’area scarsamente popolata, un totale di 217 case sono state danneggiate, così come parti di strade locali, ponti e tubi di approvvigionamento idrico, riferisce Xinhua. Inoltre, nove persone sono rimaste ferite e otto di loro sono già state dimesse dopo aver ricevuto assistenza medica.