Teletrasporto Quantistico a lunga distanza della NASA

Il teletrasporto quantistico è una tecnica per trasmettere informazioni quantistiche da una posizione di origine a una destinazione situata a una certa distanza. Un gruppo di ricercatori ha dimostrato per la prima volta questo teletrasporto quantistico, che invia qubit di fotoni attraverso un cavo in fibra ottica. Hanno inviato qubit attraverso 44 chilometri di rete in fibra ottica con un tasso di fedeltà del 90%. Questa rete è stata costruita con apparecchiature pronte per l’uso, compatibili con l’infrastruttura Internet esistente.

Nel spostare i qubit, le informazioni in essi contenute possono assumere stati diversi. L’obiettivo quando si spostano queste particelle è teletrasportare la loro identità in pochi secondi, ovvero ottenere il teletrasporto delle informazioni quantistiche.

Se stai pensando al teletrasporto in stile fantascientifico, non è assolutamente così. L’idea di spostare una persona da un luogo a un altro in pochi secondi non è possibile per ora, ma con il progresso della scienza non lo escludiamo così facilmente.

La svolta è stata fatta alla fine del 2020 da ricercatori della NASA, Caltech, Fermilab, AT&T, Harvard University e University of Calgary.

Internet Quantistica, sempre più vicina

I sistemi di comunicazione quantistica sono più veloci e più sicuri delle reti normali perché utilizzano i fotoni al posto del codice del computer, che può essere violato.

Sebbene la tecnologia non sia ancora arrivata al punto di essere implementata al di là di test sofisticati come questo, ci sono già piani su come i responsabili politici utilizzeranno la tecnologia. Ad esempio, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti spera di costruire una rete quantistica tra i suoi laboratori in ogni stato.

La potenza di un computer quantistico in esecuzione su Internet quantistico supererà probabilmente le velocità dei supercomputer più sofisticati del mondo di circa 100 trilioni di volte.

È una pietra miliare fondamentale verso una pratica Internet quantistica e il suo obiettivo finale di creare reti quantistiche che utilizzino l’entanglement quantistico e la sovrapposizione per aumentare la velocità, la potenza e la sicurezza del computing rispetto ad altri computer classici. La nuova tecnologia rivoluzionerebbe l’informatica classica in innumerevoli modi.

Questo è un risultato chiave sulla strada per costruire una tecnologia che ridefinirà il modo in cui conduciamo la comunicazione globale.