Strage in Texas: sparatoria nel supermercato Walmart a El Paso.

TEXAS (Stati Uniti) – Un ragazzo di 21 anni identificato con il nome di Patrick Crusius (nella foto di copertina), con carnagione bianca, è entrato al supermercato Walmart del centro commerciale “CIELO VISTA MALL” di El Paso in Texas, sparando con un AK-47, arma di alto livello. Ha ucciso almeno 22 persone, tra cui 4 bambini, uno era un neonato di soli 4 mesi. Tuttavia le autorità non hanno ancora comunicato il numero ufficiale dei morti.

Un video trasmesso dalla rete di notizie locale KTSM 9 mostra un giovane che entra nel grande magazzino Walmart nel centro commerciale, dove iniziano le riprese, armato di un fucile semiautomatico e dotato di occhiali e caschi per proteggere gli occhi e le orecchie.

Fonti di polizia citate da Fox News affermano che si trattava di un AK-47 e lo ha usato per 20 minuti. Alcuni testimoni affermano che l’uomo armato abbia aperto il fuoco a caso.

La strage è iniziata intorno alle 11 di sabato, ora locale (18 in Italia), quando la polizia ha ricevuto un avviso di intervento nell’area fuori dal centro commerciale Cielo Vista.

Finora quest’anno ci sono state circa 250 sparatorie multiple negli Stati Uniti, con quasi un migliaio di vittime, di cui circa 250 mortali. Il più grave di questi è avvenuto a Virginia Beach, una città costiera nello Stato della Virginia, nella parte orientale del paese, quando un sicario ha ucciso 12 persone e ne ha ferite altre quattro, in un edificio degli uffici municipali.

Uccisi giorni fa due impiegati di Walmart nel Mississippi e sabato un 19enne italo-iraniano, con simpatie suprematiste, ha sparato sulla folla a un festival in California: morti un bimbo di 6, un 13enne e un 25enne.