UNO SQUALO, FORSE DUE – Secondo quanto riportato sul sito di Radio New Zealand un uomo in una spiaggia di Auckland avrebbe subito un attacco che gli è costato la vita. Il fatto è accaduto oggi, 27 febbraio 2013, a largo della costa di Maori Bay, a sud di Muriwai Beach, mentre l’uomo stava nuotando.

Tre bagnini che hanno assistito alla scena hanno cercato di aiutare l’uomo dopo che era stato attaccato da quello che si ritiene fosse uno squalo bianco di circa 4 metri di lunghezza. Una barca con un agente di polizia a bordo è arrivata sul luogo dell’incidente circa 30 minuti più tardi. Il poliziotto ha sparato più volte in acqua in direzione dell’animale, prima che lo squalo lasciasse andare il corpo dell’uomo, che è stato poi estratto dall’acqua.

Proprio uno dei bagnini testimoni della scena ha affermato di aver visto un secondo squalo durante l’attacco al bagnante.

Immediatamente le acque in prossimità del tratto di costa interessato dalla presenza di squali sono state evacuate, soprattutto l’allarme è scattato per le numerose scolaresche con bambini che a vario titolo si trovavano sulla spiaggia.

Le autorità hanno chiuso quattro spiagge sulla costa occidentale da Manukau Harbour a Muriwai almeno fino a venerdì, mentre la caccia agli squali prosegue in elicottero. L’ambientalista Christine Rose ha detto che gli squali sono spesso avvistati nella zona, ma raramente si sono verificati attacchi alle persone.