Scoprono un cadavere nel congelatore di casa della sorella 18 anni dopo la sua scompara.

Questo sabato, la polizia della città di Mala Subotica (Croazia) ha trovato un corpo all’interno del congelatore in una casa, dove attualmente vive una famiglia con tre bambini. “Supponiamo che il corpo trovato nel congelatore sia quello di una donna nata nel 1977 e la cui scomparsa è stata segnalata il 16 agosto 2005”, ha detto il portavoce della polizia regionale Nenad Risak ad AFP.

Anche se il nome della vittima non è stato ancora rivelato dalle autorità, la stampa locale ritiene che sia Jasmina Dominic, che viveva nella stessa casa dalla quale è scomparsa nel 2000, quando aveva 23 anni.

Prima di sparire, Jasmina stava studiando nella capitale croata, Zagabria, e avrebbe avvertito la sua famiglia che stava per lavorare su una nave da crociera e che aveva intenzione di andare a vivere a Parigi (Francia). La scomparsa della ragazza è stata denunciata alla polizia solo 5 anni dopo.

I detective stimano che si tratti di un omicidio, sebbene stiano ancora aspettando i risultati dell’autopsia per trarre le conclusioni finali. Nel quadro delle indagini, sabato sera una donna di 45 anni è stata arrestata a Mala Subotica, ha aggiunto il portavoce della polizia.

Il portavoce ha rifiutato di identificare la donna che è stata arrestata, tuttavia i media locali hanno riferito che è la sorella della vittima, Smiljana, che vive nella casa in cui è stato trovato il corpo. Allo stesso modo, la stampa locale dice che il corpo è stato trovato, presumibilmente, dal marito di Smiljana dopo che l’elettricità è stata interrotta e il congelatore ha iniziato a emettere un odore sgradevole.