Scoperta enorme Piramide in Cina vecchia come la Grande Piramide d'Egitto.

Gli archeologi hanno scavato attorno alla città di Simao, in Cina, precedentemente sconosciuta alla scienza, che possedeva non solo le più potenti mura della fortezza, ma anche una massiccia piramide costruita contemporaneamente alla Grande Piramide d’Egitto. I dettagli di questa scoperta, già definita una delle più grandi in archeologia in Cina, sono forniti dalla rivista National Geographic.

Per molti anni le rovine di questa città sono state considerate parte della Grande Muraglia Cinese. E solo gli scavi effettuati negli ultimi anni hanno dimostrato che si trattava di una città separata e molto potente. Tutto è iniziato con il fatto che i residenti locali hanno iniziato a trovare dischi di giada, spade e uno scettro tra le rovine. Il problema è che non c’è giada in questa regione.

Scoperta enorme Piramide in Cina vecchia come la Grande Piramide d’Egitto.

La prima stagione campestre ha permesso lo scavo delle possenti mura della fortezza. Successivamente si è scoperto che circondavano un’enorme piramide alta 70 metri. La datazione al carbonio ha determinato che Shimao (come viene ora chiamato il luogo, ma il nome originale della città è sconosciuto) è stato costruito circa 4.300 anni fa. Cioè, quasi 2.000 anni prima della costruzione della sezione più antica della Grande Muraglia e 500 anni prima che la civiltà cinese fosse fondata nelle pianure centrali.

La piramide ha praticamente la stessa età della città, è stata costruita nello stesso periodo della Grande Piramide di Giza, ma era grande la metà e il suo scopo era completamente diverso. Questa città è stata costruita sulle colline sopra il fiume Tuway, e in questa regione sono state combattute guerre sanguinose per migliaia di anni, quindi la città è stata fortemente fortificata. La piramide, secondo gli scienziati, era uno degli elementi di difesa.

Fu eretta in alto sulle colline, consisteva di 20 livelli ed era chiaramente visibile da qualsiasi punto della città.

I ricercatori ritengono che nessuno vivesse lì in modo permanente, ma durante le guerre l’élite è salita al livello più alto della piramide per proteggersi dal nemico.

Dalla piramide di Simao, chilometri di varie mura si estendono in tutte le direzioni in tutta la città, formando una potente linea difensiva. Gli scienziati stimano che per costruire queste mura interne della città siano stati necessari solo 125.000 metri cubi di pietra. Ciò è paragonabile al volume combinato di 50 piscine olimpioniche.

Come il popolo neolitico sia riuscito a risolvere il difficile compito della costruzione rimane un mistero.

Secondo gli archeologi, la popolazione della città era di 10-20 mila persone: una città enorme a suo tempo. Si stima che la lunghezza totale delle mura della fortezza abbia superato i 10 km. La città aveva un grande santuario decorato con affreschi e manufatti in giada. In esso hanno trovato terribili prove del sacrificio umano. Inoltre, gli archeologi hanno scoperto 70 impressionanti sculture in rilievo fatte di pietra: mitici serpenti e mostri. Assomigliano all’iconografia della tarda età del bronzo in Cina. È interessante notare che non vi è alcuna menzione di questa città in nessuna fonte scritta o leggenda orale.

Simao è attualmente il più grande insediamento conosciuto dell’era neolitica in Cina.


Fonte:

  • Descubren grabados sorprendentes y evidencias de sacrificios humanos en una antigua ciudad china” [Link a National Geographic].