Scoperta una nuova specie di vespa con un mostruoso pungiglione

La nuova specie, scoperta in Amazzonia, utilizza l’impressionante pungiglione sia per deporre le uova che per iniettare veleno.

Ricercatori dell’Università di Turku, in Finlandia, hanno scoperto una nuova specie di vespa in Amazzonia con  “misure” particolarmente sorprendenti.

Il nuovo insetto, situato tra le Ande e la pianura amazzonica, usa l’impressionante pungiglione per iniettare il veleno in caso di pericolo, ma anche “per depositare le uova in un ospite”. In bozzoli di ragni, preferibilmente.

La nuova specie di vespa parassitoide, chiamata “clistopyga crassicaudata“, è stata descritta nell’ultimo numero della rivista “Zootaxa”.

Il pungiglione di questa strana vespa non è solo lunga, ma anche molto ampia, rispetto alle dimensioni della specie. “Ho studiato vespe parassitiche tropicali per molto tempo, ma non ho mai visto niente del genere. La puntura sembra un’arma feroce “, afferma Ilari E. Sääksjärvi, professore di ricerca sulla biodiversità.