Sciopero Generale: come prepararsi al venerdì nero del 10 novembre, manifestazione a Roma

Sarà un venerdì nero quello del 10 novembre 2017, a causa dello sciopero generale (anche dei treni e mezzi pubblici a livello nazionale) indetto dall’Unione Sindacale di Base (Usb) insieme a Cobas e Unicobas. Questi sindacati hanno aderito alla protesta con modalità che variano da città a città. Per meglio affrontare questo importante sciopero, occorre informarsi sugli orari, armarsi di santa pazienza, cercare mezzi alternativi, oppure, per i più fortunati, prendersi una giornata di vacanza dal lavoro.

Tra le principali città interessate allo sciopero, troviamo la capitale, Roma. In questa città Atac garantirà solo i servizi minimi da inizio servizio previsto per le ore 8:30 e poi dalle 17:00 alle 20:00. Lo scioperò vedrà conivolti bus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo. interessata anche l’azienda Roma TPL, ulteriore società di trasporto pubblico che opera nella capitale.

Oltre a prendere informazioni sui siti delle relative compagnie di trasporto, tenete presente che a Roma si svolgerà anche la Manifestazione Nazionale organizzata dai sindacati, con il corteo che partirà alle ore 9:30 dal MEF in Via XX Settembre al MISE in Via Veneto. Alle 16 poi si svolgerà l’assemblea “La Costituzione negata” in via Galilei 51. Ma non solo Roma, perchè ci saranno manifestazione in oltre 40 città italiane: si terranno mobilitazioni, cortei, presidi in occasione dello sciopero generale.

Come evidenziato dall’Unione Sindacale di Base (Usb) nel post pubblicato sul loro sito, “il 10 novembre sarà sciopero generale nazionale di tutte le categorie pubbliche e private”. Questo vuol dire che “si fermeranno solo i trasporti urbani, gli aerei, le navi e i treni, come sembrerebbe a leggere le notizie di stampa, ma anche gli uffici pubblici, le fabbriche, le scuole (che coinvolgerà docenti, dirigenti e personale Ata), i servizi“. Nel comunicato stampa online viene detto anche che “la Legge di stabilità per il 2018 esprime meglio di ogni altra cosa il perché dello sciopero generale: spending review, cioè nuovi tagli per i servizi sociali, soldi e sgravi alle imprese, nulla a favore del reddito e dell’occupazione stabile”.

A Napoli, il servizio dei bus sarà garantito dalle 5:30 alle 8:30 e dalle 17 alle  20. Sul sito di ANM, Agenzia Napoletana Mobilità, sono indicati gli orari della prima e dell’ultima corsa, di mattina e di sera. Sul sito sono anche disponibili le informazioni per le linee bus, la Metro Linea 1 e le funicolari.

Tra le altri grandi città italiane interessate allo sciopero generale troviamo anche Milano. Qui l’agitazione del personale in servizio sui vagoni e del personale amministrativo di Atm, sia per quanto riguarda la rete di superficie sia quella della metropolitana, è prevista dalle 8:45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

Saranno rispettate le fasce orarie di garanzia 6-9 e 18-21. Il servizio regionale, suburbano e aeroportuale, dalle ore 21 di giovedì 9 alle ore 24 di venerdì 10 novembre, potrà subire variazioni e  cancellazioni. I collegamenti con gli aeroporti, però, saranno garantiti da bus sostitutivi.

A Torino, le fasce orarie garantite saranno diverse a seconda dei mezzi interessati dallo sciopero, come specificato sul sito di GTT, il gruppo torinese del trasporto pubblico. Il servizio urbano e suburbano sarà garantito dalle 6 alle 9 e dalle ore 12 alle ore 15. La metropolitana funzionerà regolarmente nella stessa fascia oraria. Le  corse dei bus extraurbani saranno garantite fino alle 8 e dalle ore 14:30 alle 17:30. Per quanto riguarda i collegamenti ferroviari tra sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres il servizio è garantito alla mattina e dalle ore 14:30 alle ore 17:30.

A Bologna, lo sciopero dei mezzi pubblici interesserà “il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle ore 8:30 alle ore 16:30 e dalle 19:30 a fine servizio”.

A Firenze, l’Azienda Trasporti dell’Area Fiorentina (Ataf) ha comunicato che saranno garantite le fasce tra le 6 e le 9 e tra le 12 e le 15. Lo sciopero riguarderà la circolazione degli autobus dall’inizio del servizio alle 6, dalle 9:15 alle 11:45 e dalle 15:15 alla fine del servizio.

Amt Genoa informa che “il personale viaggiante si asterrà dal lavoro dalle 11:45 alle 15:45” e che “il restante personale (compreso il personale di biglietterie, servizio clienti ed esattoria) si asterrà dal lavoro per l’intero turno”.

Per quanto riguarda i treni, Trenitalia ha comunicato che le Frecce viaggeranno regolarmente. Per quanto riguarda i treni regionali, lo sciopero inizierà alle 21 del 9 novembre e finirà alle 21 del 10 novembre. Saranno garantiti i treni essenziali (tra le 6 e le 9 e tra le 18 e le 21).

Nell’ambito dei trasporto aereo, incroceranno le braccia i controllori di volo dell’Enav che aderiscono a Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-T e Unica, che si fermano per 4 ore. Nella stessa giornata, allo scalo romano di Fiumicino, mobilitazione dalle 12 alle 16 dei lavoratori della Avion Services che aderiscono a Fit-Cisl e Ugl-Ta. Dalle 13 alle 17 sciopero proclamato dalla Fit-Cisl dei lavoratori delle aziende Brookfield aviation international, Crewlink Ireland Limited, McGinley aviation, Ryanair Limited e Workforce international conctractors limited.