Le immagini video del Re di Spagna Juan Carlos I mentre partecipa ad una battuta di caccia in Africa, nella regione del Botswana, dove viene ucciso un elefante per poi farsi scattare la fotografia ricordo, hanno scatentato forti polemiche non solo in Spagna ma in tutto il mondo grazie alla rapida diffusione delle immagini video e foto dell’imbarazzante episodio su Facebook e Twitter.

Nel giorno dei festeggiamenti della Repubblica in Spagna, il 14 aprile scorso, venivano diffuse queste forti immagini video dove si vede l’uccisione di un elefante e la foto ricordo del Re di Spagna Juan Carlos I con il trofeo di caccia, per denunciare non solo l’uccisione di un animale protetto ma anche per denunciare i costi della monarchia in Spagna in un momento di forte crisi economica e sociale.

La rete poi aveva reagito modificando la foto originale con un’altra foto con le faccie invertite per rilanciare la denuncia del grave fatto.

Spinto da questa rumorosa reazione “social”, il Re di Spagna tenta di porre rimedio chiedendo ufficialmente scusa per l’accaduto: “Mi dispiace molto. Mi sono sbagliato, non succederà più“, ha detto alla tv pubblica spagnola. Le scuse di Juan Carlos I sono arrivate mentre usciva dalla clinica dove era stato ricoverato per una frattura all’anca durante la battuta di caccia in Africa. Di seguito un video per farci riflettere un momento: