Un satellite per le comunicazionidegli Stati Uniti è sfuggito al controllo oggi, dopo che il razzo Zenit-3SL, costruito dal Design Bureau Yuzhnoye lo aveva portato nello spazio, partendo da una piattaforma galleggiante Ocean Odyssey, nell’oceano Pacifico. Il satellite, denominato Intelsat 27, avrebbe dovuto essere posizionato sopra l’Atlantico per fornire servizi ad America e Europa.

La dichiarazione ufficiale rilasciata dalla Sea Launch AG spiega che il satellite Intelsat 27 è uscito dal controllo radar 40 secondi dopo il lancio, a causa del fallimento dell’operato del razzo Zenit-3SL.

La russa RKK Energia produce lo stadio superiore del razzo, il DM-SL Block, mentre la carenatura è prodotta dalla Boeing Company americana. Il tipo di razzo Zenit-3SL è stato usato già 35 volte, di cui tre volte senza successo e una volta con un parziale fallimento.

Il presidente della Sea Launch AG, Kjell Karlsen, ha detto che la causa del malfunzionamento di oggi è sconosciuta e la società sta lavorando per valutare l’accaduto.