Come faccio a sapere quando finisce una relazione.

Esistono segnali che ci mostrano come sapere quando terminare una relazione. Sono come indicatori che ci mostrano il percorso che dobbiamo seguire per superare le situazioni che tormentano la nostra vita e che a un certo punto della relazione diventano insostenibili. Ma arriva sempre un momento in cui la ragione ci allontana dall’incantesimo emotivo che acceca la parte cosciente.

Ed ecco che allora riusciamo a vedere finalmente le umiliazioni, i maltrattamenti, le prese in giro o semplicemente stare con qualcuno che pensavamo di conoscere ma che invece non ci ama e non ci valorizza. Lo sappiamo dentro di noi, quando sentiamo l’assenza di sincerità e la forzatura nelle frasi dette. Quando le sue carezze non cercano più di avvicinarci. Lo sappiamo perchè è andato perduto l’interesse a condividere, e il tempo inizia ad avvolgerci in solitudine, trascinando la miseria per la semplice ossessione d’amore o attaccamento emotivo.

Fino a quando, come per magia, si rompe l’incantesimo, e ci rendiamo conto finalmente che qualcosa si è rotto e vediamo tutto chiaramente, tanto che ci diciamo: “basta, non posso continuare in questo modo”. E’ arrivato il momento di porre fine alla relazione.

Le relazioni distruttive.

Nelle relazioni di coppia siamo spesso coinvolti in situazioni burrascose che consumano anche il nostro desiderio di vivere e non troviamo un modo per capire come sapere quando porre fine a una relazione. Questo tipo di relazioni distruttive sono di solito condotte da un aggressore e una vittima, dove l’aggressore, attraverso il dominio, esercita la persuasione psicologica sulla sua vittima riducendo e distruggendo la sua autostima, fino a raggiungere il suo obiettivo che non è altro che padroneggiare su tutti gli aspetti della sua vita.

L’aggressore è un essere dannoso con problemi di autostima che attira le vittime con scarsa autostima e insicurezza, che hanno bisogno di sentirsi protette. In questo modo riesce a far confondere la codipendenza emotiva con protezione e sicurezza. Fondamentalmente non si amano, e non apprezzano la loro bassa autostima che attira le persone con gli stessi problemi (o necessità) di sentirsi protetti.

Sono bloccati in un processo di autodistruzione: non vedono, non ascoltano e non vogliono andarsene, quindi non capiscono come sapere quando porre fine a una relazione. Questo disturbo emotivo della codipendenza fa sì che la persona diventi dipendente da un altro e nella loro ossessione amorosa trovano conforto nelle vittime e ricevono pietà dall’aggressore che confondono con l’amore.

Questa tipologia di persone tossiche basano la loro relazione sull’ossessione dell’amore, che è un disturbo più comune di quanto immaginiamo.

Molte volte le persone che vivono questo inferno non lo rilevano. E’ incredibile ma è vero: creano internamente una barriera che non vedono quanto sono cattivi e nascondono i loro problemi e la loro tristezza davanti agli altri. Sono ipocriti di se stessi e non si rispettano l’un l’altro. Ecco perché non li rispettano. Vivono in una bolla gonfiata dalle loro insicurezze e paure, paura anche di accettare che ci sono molte ragioni per capire quando porre fine alla relazione.

L'abuso psicologico in una relazione distrugge chiunque.

Sebbene molte relazioni abbiano problemi, questi non sono un fattore influente che identifica come sapere quando porre fine a una relazione. I problemi come nella vita ti rendono più forte perchè impariamo da essi.

E’ lo stesso nei rapporti, devi assumerli come ostacoli posti sul tuo cammino per essere superati e imparare da loro per migliorare come persona e come individuo in una relazione d’amore. Ma non confondere una cosa con l’altra, è lì che appare la nostra razionalità ed è in grado di distinguere le situazioni.

L’abuso psicologico distrugge chiunque.

L’abuso psicologico distrugge chiunque e rende un essere senza giudizio o autonomia. Non è facile uscire da una recessione emotiva, ma solo all’interno di essa troverai la risposta alla tua relazione.

Chiediti se sei felice, e se questa felicità ti fa sorridere all’inizio di ogni giorno. Chiediti da dove viene, scava dentro di te e cerca quelle ragioni. Scoprirai se sono cose o momenti positivi, o se al contrario c’è qualcosa di oscuro, e se sì vuol dire che quella felicità è effimera.

Se vivi in questo modo allora sai che non è felicità. Ti illudi ogni giorno per trovare una via d’uscita facile e ti neghi la possibilità di trovare il modo di capire come sapere quando chiudere una relazione. Perchè è come non incontrare mai la responsabilità con te stesso per finire e iniziare un nuovo ciclo.